lunedì 24 aprile 2017

Le ragazze non fanno sconti: convincente vittoria in trasferta a Benevento

SERIE C FEMMINILE – VENTIQUATTRESIMA GIORNATA

VSM COSTANTINOPOLI - INDOMITA SALERNO 0-3
(16-25, 22-25, 26-28)
COSTANTINOPOLI: Altieri, Bosco, Buonamico, Ferrannini, Grimaldi, Pedicini, Russo, Tufo. All. Poccetti
INDOMITA: De Rosa 5, Sacco 20, Verdoliva 8, Izzo 7, Losasso 5, Scoppetta 6, Morea, Sole 2, Naddeo, Rossin (L). All. Tescione
Arbitri: Notariello di Montesarchio e De Cunzo di Avellino

A Benevento l’Indomita femminile non fa sconti. Le ragazze di coach Tescione vincono 3-0 in casa del Vsm Costantinopoli e conquistano il secondo successo in trasferta di questo campionato. Prestazione convincente quella di capitan Scoppetta e compagne brave a imporre il superiore tasso tecnico contro una formazione, già aritmeticamente retrocessa e molto giovane. A inizio match coach Tescione schiera De Rosa opposto, Izzo e Losasso centrali, Scoppetta in regia, Verdoliva e Sacco in quattro con Rossin libero. Inizio gara equilibrato poi dopo il time out tecnico, le padrone di casa cercano l’allungo. Sul punteggio di 16-12 per le padrone di casa, l’Indomita va al servizio con Verdoliva e mette a segno un clamoroso break, che consente alle ragazze di coach Tescione di chiudere il set 25-16. Nel secondo set l’Indomita parte subito forte mettendo in difficoltà le sannite. Al centro la squadra di Tescione passa con facilità mentre Sacco è molto incisiva in attacco. Al time out tecnico l’Indomita è avanti 12-4. Coach Tescione decide di inserire Morea, capitano dell’under 16, in regia al posto di Scoppetta. Il set sembra riaprirsi grazie alla reazione di orgoglio delle padrone di casa, ma l’Indomita controlla e chiude 25-22. A inizio terzo set coach Tescione sposta Izzo in posto due e fa esordire un’altra under 16, la centrale Daniela Sole, confermando al palleggio Benedetta Morea. Il set è più equilibrato, con l’Indomita brava ad annullare proprio con Sole un setpoint alle avversarie prima di chiudere 28-26 con l’ultimo attacco vincente di Lucia Sacco, top scorer dell’incontro con venti punti.  “Come al solito, la formazione femminile” – ha dichiarato il ds dell’Indomita, Enzo Nicolao al termine della gara – “fa sua una partita che sulla carta era abbordabile. In questo, le ragazze, in tutto l'arco del campionato, non ne hanno fallita nemmeno una. Poi, la cosa che fa più piacere, è che il mister ha dato spazio a tutta la rosa a disposizione, facendo anche qualche esperimento in vista della prossima stagione”.  

domenica 23 aprile 2017

Il cammino play off inizia alla grande: alla Senatore i ragazzi superano l'Alberti Napoli

SERIE C MASCHILE – PLAY OFF FASE 1 GIRONE A

INDOMITA SALERNO – ASD ALBERTI 3-0
(25-18, 25-14, 25-15)
INDOMITA: Autuori 1, Catone, Citro 4, Memoli 1, Morriello 2, Penna 6, Rainone 3, Scariati 11, Tescione 8, Zaccaria 17, Rizzo (L). All. Tescione
ALBERTI: De Simone, De Vito, Dialetto, Fanuzzi, Lucignano, Piantarosa, Serra, Varriale (L). All. Topo
Arbitri: Ragone di Eboli e Citro di Montecorvino

Prima partita dei play off e prima vittoria. Inizia nel migliore dei modi il cammino dell’Indomita che alla Senatore supera nettamente l’Alberti Napoli con il punteggio di 3-0. Un successo meritato per capitan Morriello e compagni, che poco o nulla concedono agli avversari sin dai primi palloni giocati. A inizio gara, coach Tescione schiera Scariati e Tescione di banda, Zaccaria opposto, Rainone e Penna centrali, Rizzo libero e Morriello in cabina di regia. In avvio, dopo un inizio un po’ contratto, l’Indomita con i punti di Scariati e Zaccaria trova il primo allungo. Poi è Tescione a firmare il più 3, 9-6. Al time out tecnico è più quattro per un’Indomita che poi con Zaccaria, top scorer dell’incontro con 17 punti, trova anche il più 6, 15-9. Sono diversi gli errori degli avversari che però riescono a tornare a meno 2, 17-15. L’Indomita, però, con tranquillità, gestisce, controlla e allunga di nuovo e va a chiudere 25-18 con l’ultimo punto firmato Zaccaria. Nel secondo set l’Indomita parte in maniera più aggressiva e determinata. Anche il gioco è più fluido e l’Alberti può davvero poco. Al time out tecnico è 12-4 per i ragazzi cari alla presidente Ruggiero. Arrivano due ace di Zaccaria e un punto di Morriello per il 18-10. Non c’è in sostanza storia ed è Rainone a mettere a terra il pallone del 25-14. Il terzo set ha un andamento pressoché identico. Tescione apre con un ace, poi va a segno anche Penna In campo c’è Citro al posto di Rainone è proprio lui stampa il muro del 5-2 che dà il là alla fuga dell’Indomita che al time out tecnico è avanti 12-6. Entra Autuori per Tescione e va subito a segno, firmando il punto del 19-11. Nel finale c’è spazio anche per Catone in regia e per Memoli che con un ace chiude il set 25-15, consentendo all’Indomita di festeggiare i primi tre punti in questa prima fase play off. “Fondamentale era ottenere un risultato positivo” – ha dichiarato coach Tescione a fine gara– “e l’abbiamo ottenuto con il minor sforzo possibile. 

sabato 22 aprile 2017

Le ragazze in trasferta a Benevento sul campo del Vsm Costantinopoli

SERIE C FEMMINILE – VENTIQUATTRESIMA GIORNATA

VSM COSTANTINOPOLI - INDOMITA SALERNO

Chiudere il campionato nel migliore dei modi, conquistando il maggior numero di punti possibile. Questo l’obiettivo dell’Indomita femminile che, domani, domenica, fischio d’inizio alle 19, sarà di scena a Benevento in casa del Vsm Costantinopoli. Una sfida, questa in programma alla palestra Amato, che ormai ha davvero poco da dire per quanto concerne la classifica generale. L’Indomita ha ormai già tagliato il traguardo della salvezza aritmetica, mentre le sannite sono ormai retrocesse aritmeticamente in serie D. Solo otto, frutto di tre vittorie, i punti conquistati in questo campionato dalla società beneventana che ha allestito una squadra molto giovane, che potesse essere da serbatoio per la prima squadra, l’Accademia Benevento che milita in serie B2. Squadra giovane, quella sannita, così come l’Indomita che scenderà in campo in questa terzultima giornata di campionato. Infatti, coach Tescione darà spazio, dall’inizio o a gara in corso, alle ragazze dell’under 16 aggregate in pianta stabile alla prima squadra da inizio stagione. Una vittoria sarebbe sicuramente importante per il morale e anche per la classifica per difendere il decimo posto dal Ribellina, impegnato contro la capolista Battipagliese, e dall’Olimpia Volley, sconfitto nell’anticipo di Casagiove e per magari avvicinarsi al nono posto, ora occupato dalla Xenia Scafati, sconfitta nell’anticipo a Pomigliano.

venerdì 21 aprile 2017

Play off al via: i ragazzi alla Senatore ospitano l'Asd Alberti

SERIE C MASCHILE – PLAY OFF FASE 1 GIRONE A
PALESTRA MATTEO SENATORE
SABATO 22 APRILE ORE 20.30

INDOMITA SALERNO – ASD ALBERTI

Chiusa la regular season, è tempo di play off: l’Indomita riparte all’assalto del sogno promozione. Domani sera, sabato, fischio d’inizio fissato alle 20.30, la formazione di coach Tescione affronterà alla palestra Senatore, l’Asd Alberti, nel primo match della fase 1 dei play off. Dopo aver terminato la stagione regolare al quinto posto, la compagine cara alla presidente Ruggiero, è stata inserita nel girone 1 di questa prima fase insieme al Marcianise, alla Sacs Napoli e all’Asd Alberti Napoli. E proprio la compagine partenopea sarà la prima a testare la voglia dell’Indomita di essere protagonista in questa fase della stagione, anche per riscattare l’eliminazione dello scorso anno arrivata dopo una sfida entusiasmante contro il Net Volley. A differenza dello scorso anno alcune cose sono inevitabilmente cambiate, ma sicuramente identica sarà la grinta con cui la squadra scenderà in campo. Nel corso di queste settimane di sosta Scariati e soci hanno lavorato molto in palestra, sia dal punto di vista fisico si tecnico, per arrivare preparati nel migliore dei modi a quest’appuntamento. Di fronte capitan Morriello e compagni si troveranno una formazione sicuramente molto insidiosa. L’Alberti, dopo aver chiuso l’anno scorso al terzo posto il campionato di serie D maschile, ha disputato da matricola un campionato comunque soddisfacente, riuscendo a centrare la qualificazione ai play off, classificandosi all’ottavo posto, l’ultimo utile per la post season. 
Un campionato, quello dei partenopei, iniziato con qualche difficoltà, ma chiuso in crescita come dimostrato dai successi ottenuti nelle ultime giornate, in trasferta sul campo della Sacs Napoli al tie break e in casa contro il Volley World, sempre con il punteggio di 3-2 e soprattutto alla penultima giornata contro l’Ischia, terza in classifica con un eloquente 3-0. 17 punti e sei vittorie il bilancio complessivo delle 18 gare di regular season per la formazione napoletana che arriverà alla Senatore carica e motivata sulle ali dell’entusiasmo per gli ultimi risultati ottenuti.

martedì 11 aprile 2017

Obiettivo raggiunto: l'under 16 femminile accede alle finali regionali

Obiettivo raggiunto. L’under 16 femminile si qualifica per le finali regionali. Decisiva la vittoria ottenuta nella finale valida per il terzo e quarto posto del campionato provinciale contro il Carducci Trezza Cava giocata al Palacus di Baronissi e vinte dalle ragazze di coach Tescione con il punteggio di 3-0. Dopo aver chiuso il girone di regular season al secondo posto, l’Indomita nella final four provinciale ha incontrato e perso contro il Baronissi in semifinale, ma poi nel match decisivo, tre, infatti, erano i posti in palio per le finali regionali, le ragazze di coach Tescione non hanno tradito le attese tagliando l’ambito traguardo al termine di una partita ben giocata. Capitan Morea e compagne sono state brave a imporre il proprio gioco sin dall’inizio della sfida. Una sfida iniziata all’insegna dell’equilibrio con l’Indomita che è poi riuscita a chiudere sul punteggio di 25-23. Nel secondo tempo l’Indomita grazie ai punti di Rossin, Pizzarelli e Naddeo riesce ad andare subito avanti fino a chiudere 25-19. Nel terzo contenuta la reazione metelliana l’Indomita gestisce fino al 25-21 finale che vale le finali regionali. L’Indomita che quindi migliora il risultato dello scorso anno e ora si prepara alla fase regionale. Le otto squadre qualificate si sfideranno in gare di andata e ritorno il 25/26 aprile e il 27/28 aprile. Le quattro vincenti si qualificheranno per la final four in programma al Palairno di Baronissi il 6 e 7 maggio. L’Indomita come da tabellone affronterà l’Arzano, campione della provincia di Napoli. Le altre sfide in programma sono: Due Principati Baronissi-Elisa Volley Pomigliano, Partenope-VolAlto, Pontecagnano-vincente provincia Avellino/Benevento. 

lunedì 10 aprile 2017

Le ragazze in serata no perdono alla Senatore il derby contro la Pessy Volley

SERIE C FEMMINILE – VENTITREESIMA GIORNATA

INDOMITA SALERNO – PESSY VOLLEY 0-3
(17-25, 17-25, 12-25)
INDOMITA: De Rosa 2, Izzo 3, Liguori 1, Losasso 3, Morea 2, Naddeo, Pagano, Pizzarelli, Sacco 5, Scoppetta 3, Verdoliva 7, Rossin (L). All. Tescione
PESSY VOLLEY: Carbone, Di Napoli, Finizio, Grimaldi, Izzo, Notaroberto, Spirito, Verderame, D’Auria (L). All. Lauri
Arbitri: Grieco e Cocchiaro di Caserta

“La peggior prestazione stagionale, abbiamo avuto un pessimo approccio alla partita, le ragazze hanno staccato la spina dopo la salvezza aritmetica”. Il commento a fine gara di coach Tescione racconta nel migliore dei modi il derby perso dall’Indomita contro la Pessy Volley alla palestra Senatore. E’ terminata 3-0 per Spirito e compagne una partita senza storia in cui l’Indomita ha commesso davvero tanti errori agevolando il compito delle avversarie che con merito hanno conquistato l’intera posta in palio. A inizio gara coach Tescione ha schierato la medesima formazione corsara a Ischia la settimana precedente con Scoppetta in regia, Izzo e Losasso centrali, Rossin libero, De Rosa opposto e Sacco e Verdoliva di banda. E proprio un ace di Verdoliva ha aperto il match. Poi sul 2-2 la Pessy ha messo a segno il primo break sfruttando le indecisioni dell’Indomita in ricezione. Al time out tecnico è 6-12. Poi al rientro in campo Sacco e Scoppetta hanno provato a lanciare la rimonta ma la Pessy non ha fatto sconti portandosi sul 17-24. L’Indomita ha annullato anche quattro setpoint ma alla fine la Pessy ha chiuso 17-25. A inizio secondo set coach Tescione ha inserito Liguori, al rientro dopo l'infortunio, al posto di De Rosa. La partenza bruciante della Pessy, subito 0-5, ha però fatto la differenza. Dopo il time out tecnico, l’Indomita ha accennato una reazione e grazie ai punti di Losasso è tornata anche a -1, 14-15. Una breve illusione: la Pessy ha subito riallungato chiudendo ancora 17-25. A inizio terzo set in casa Indomita è entrata Morea al posto di Scoppetta, che ha giocato nonostante qualche problema fisico di troppo. Ancora una volta l’avvio della Pessy è stato super. Subito 0-6 e set già indirizzato. 
Coach Tescione ha poi inserito anche Naddeo per Sacco ma la musica non è cambiata. Troppi errori e poca incisività in attacco per l’Indomita. Verdoliva, top scorer in casa Indomita, ha realizzato due punti direttamente su ricezione ma non è servito a dare la scossa alla squadra con la Pessy che ha chiuso in totale scioltezza 12-25. “Non c’eravamo proprio” – ha poi dichiarato coach Tescione – “inutile parlare di quale fondamentale ha funzionato e quale no. Già in settimana avevo notato che erano calati l’attenzione e lo spirito di sacrificio e il risultato in campo si è visto. La Pessy ha tenuto bene il campo, mettendoci in difficoltà e commettendo pochi errori. Quelli li abbiamo commessi tutti noi. Ora in queste ultime tre gare cercherà di dare spazio a chi ha giocato meno, ma chiaramente ognuna delle ragazze deve dimostrarmi in allenamento di meritare il posto”.  

sabato 8 aprile 2017

Ultimo derby salernitano della stagione: alla Senatore le ragazze sfidano la Pessy Volley

SERIE C FEMMINILE – VENTITREESIMA GIORNATA

INDOMITA SALERNO – PESSY VOLLEY

Ultimo derby salernitano della stagione per l’Indomita femminile che domani, domenica, fischio d’inizio alle 19, ospita alla palestra Senatore la Pessy Volley. Raggiunto l’obiettivo della salvezza aritmetica con quattro turni d’anticipo, con il successo ottenuto a Ischia la scorsa settimana, capitan Scoppetta e compagne vogliono chiudere la stagione nel migliore dei modi, cercando di scalare posizioni in classifica. Per questo motivo coach Tescione ha chiesto alle sue ragazze massimo impegno e grinta in questa sfida contro una squadra che nutre ancora qualche piccola speranza di raggiungere il terzo posto che vale la qualificazione ai play off. Infatti, alla vigilia di questa quartultima giornata, la Pessy Volley è quinta in classifica staccata di sei punti dal Volleytime Casagiove che occupa al momento la terza piazza. Anche per questo motivo il match della Senatore è una di quelle sfide da non perdere. In tal senso la società, con in testa la presidente Maria Ruggiero, invita tutti gli appassionati e tifosi alla Senatore per sostenere le ragazze in quest’attesissimo match e spingerle verso un nuovo importante successo. Anche perché l’Indomita sicuramente vorrà regalare ai propri tifosi un successo per celebrare al meglio il traguardo della salvezza e sicuramente non farà sconti alle cugine. Nel corso degli allenamenti settimanali coach Tescione ha provato diverse soluzioni di gioco da poter utilizzare nel corso del match ma per quanto concerne la formazione tutto è ancora da decidere. Tra le convocate naturalmente anche le ragazze dell’under 16, in pianta stabile in prima squadra da inizio stagione, che lunedì pomeriggio al Palacus di Baronissi si giocheranno l’accesso alle finali regionali nello spareggio contro il Carducci Trezza Cava. 

venerdì 7 aprile 2017

Play off, ecco il calendario: esordio casalingo contro l'Asd Alberti, ultima col Marcianise

SERIE C MASCHILE – PLAY OFF

Prenderà il via alla palestra Senatore l’avventura play off dell’Indomita maschile. Sabato 22 aprile alle 19.30 i ragazzi di coach Tescione ospiteranno l’Asd Alberti. Questo il responso della composizione dei calendari dei quattro gironi diramati dal comitato regionale della Fipav. Chiusa la regular season le sedici squadre qualificate alla seconda fase sono state divise in quattro gironi. La formula prevede la disputa di sfide di andata e ritorno al termine delle quali soltanto la prima si qualificherà per le semifinali. L’Indomita è stata inserita nel girone 1 e in caso di qualificazione incontrerà in semifinale la vincente del girone 4, quello in cui si affronteranno Sparanise, Nola, Atripalda e Volley World. Per quanto riguarda il calendario dopo l’esordio interno, l’Indomita giocherà ben tre match consecutivi lontano dalla Senatore. Alla seconda giornata, infatti, la formazione di coach Tescione, il 30 aprile alle 18.30, sarà di scena sul campo della Sacs Napoli mentre il 6 maggio sempre alle 18.30 è in programma la supersfida contro il Marcianise che ha chiuso la regular season con venti successi in altrettanti match disputati. Il 13 maggio, fischio d’inizio alle 18, per la quarta giornata, è in programma la terza trasferta consecutiva per i ragazzi cari alla presidente Maria Ruggiero, in casa dell’Alberti, mentre il 20 maggio, alle ore 18.30, alla Senatore arriverà la Sacs Napoli. Infine il sabato successivo, sempre alle 18.30, l’ultimo match del girone alla Senatore contro il Marcianise.

Il calendario completo del Girone 1

Prima giornata (22 aprile): Marcianise-Sacs Napoli, Indomita Salerno-Alberti
Seconda giornata( 29/30 aprile): Alberti-Marcianise, Sacs Napoli-Indomita Salerno

martedì 4 aprile 2017

Final four provinciale per l'under 16 femminile: oggi a Baronissi la semifinale di andata

UNDER 16 FEMMINILE – FINALI PROVINCIALI


15 vittorie, tre sconfitte, 47 set vinti, 15 persi, 44 punti e un secondo posto che è valso la qualificazione alle finali provinciali per il secondo anno consecutivo. E’ stata una stagione davvero entusiasmante per l‘under 16 femminile allenata da coach Tescione, nonostante alcun infortuni nel corso dell’anno abbiano inevitabilmente condizionato il cammino della squadra. Tante le vittorie memorabili, su tutte le due ottenute al tie break nel derby, rivelatosi poi decisivo per la qualificazione, contro la Battipagliese Volley. Un cammino da applausi che però ora entra nel vivo con la final four provinciale che mette in palio ben tre posti per le finali regionali in programma a maggio al Palairno di Baronissi. E proprio al Palairno oggi capitan Morea e compagne scenderanno in campo, con fischio d’inizio fissato alle ore 20, per la semifinale di andata contro la Due Principati, prima classificata nel girone A, a punteggio pieno con venti successi in altrettante gare disputate senza perdere neppure un set, Una partita sicuramente ostica per le indomitine di coach Tescione che però sono pronte a vender cara la pelle. Per il match di questa sera con De Rosa, assente da tempo per infortunio, coach Tescione ha convocato Federica Fortunato, Gaia Fucci, Maria Francesca Grimaldi, Chiara Lazzaro, Maria Sole Martino, Andrea Matera, Benedetta Morea, Francesca Naddeo, Letizia Petrosino, Martina Pizzarelli, Ludovica Ranucci, Serena Rossin e Daniela Sole. 

lunedì 3 aprile 2017

Ragazze da applausi: vittoria e salvezza aritmetica con quattro turni di anticipo

SERIE C FEMMINILE – VENTIDUESIMA GIORNATA

GIARDINI POSEIDON FORIO - INDOMITA SALERNO 0-3
(14-25, 21-25, 18-25)
FORIO: Baldino, Calise, Caruso, D’Ambra, Di Meglio, Ferrandino, Polito C., Polito R., Polito V., Regine, Scaccino. All. Maltese
INDOMITA: De Rosa, Izzo, Losasso, Morea, Naddeo, Pizzarelli, Sacco, Scoppetta, Verdoliva, Rossin (L). All. Tescione (in panchina Barletta)
Arbitri: Mobilia e D’Ario di Avellino

Un attacco vincente di Cinzia De Rosa e può partire la festa. Con il punto dell’opposto che vale il 25-18 e il 3-0 finale, l’Indomita femminile conquista l’aritmetica salvezza in serie C con ben quattro giornate d’anticipo. Un traguardo meritato e fortemente voluto da capitan Scoppetta e compagne che tra tante difficoltà sono riuscite a tagliare il traguardo stagionale. Decisivi per il verdetto anticipato, il successo ottenuto in casa del Forio e il contemporaneo ko del Vsm Costantinopoli che, proprio insieme al Forio, retrocede in serie D. Contro il Forio coach Tescione, assente per la contemporaneità con il match la maschile impegnata nel big match con lo Sparanise, e sostituito in panchina dall’assistant coach Paola Barletta, deve rinunciare ancora a Liguori e punta su Verdoliva e Sacco in posto 4, De Rosa opposto, Izzo e Losasso centrali con Scoppetta in regia e l’under 16 Rossin come libero. Le ragazze care alla presidente Ruggiero partono bene e volano subito 4-0 grazie a due punti di Sacco. L’Indomita gioca bene, sbaglia poco e con De Rosa sugli scudi con una percentuale d’attacco in questo primo set dell’80%, allunga e poi gestisce in scioltezza il vantaggio fino al 25-14 finale. Nel secondo set sono gli errori delle isolane a lanciare subito l’Indomita sul 7-2. Poi un leggero calo di concentrazione consente al Forio di rientrare ma l’Indomita commettendo meno errori dell’avversario e avendo un potenziale tecnico superiore riesce a chiudere il secondo set 25-21. Tre errori consecutivi in attacco dell’Indomita, invece, aprono il terzo set con il Forio che, giocandosi le ultime possibilità di salvezza, prova a riaprire il match. Capitan Scoppetta, in campo nonostante un problema a una spalla, prende per mano la squadra e al time out tecnico l’Indomita è avanti 12-10. Poi sul 14-11, nuovo break del Forio che con grande cuore e grinta si porta avanti di uno, 14-15. L’Indomita però non fa sconti e con Sacco al servizio mette a segno il break decisivo che dal 16-16 porta le biancoblu al 23-17. Poi il punto di De Rosa per il 25-18 che dà il via alla festa dell’Indomita. “Siamo davvero contente di aver centrato l’obiettivo della salvezza in netto anticipo” – ha dichiarato il capitano Annapaola Scoppetta – “non era facile giocare qui a Ischia ma siamo scese in campo con grinta e con l’atteggiamento giusto per conquistare i primi punti fuori in trasferta della stagione. 

domenica 2 aprile 2017

I ragazzi chiudono la regular season con un ko: adesso testa ai play off per la B

SERIE C MASCHILE – VENTIDUESIMA GIORNATA

GRANVOLLEY SPARANISE – INDOMITA SALERNO 3-0
(25-19, 25-22, 25-21)
SPARANISE: Di Caprio, Fin, Mandara, Manganello, Merola Gi., Merola Gu., Monfreda V., Monfreda Va., Nerone, Olibano, Vitale, Carozza (L). All. Pacecchi
INDOMITA: Autuori, Cataldo, Catone, Citro, Di Pace, Penna, Rainone, Scariati, Tescione, Zaccaria, Rizzo (L). All. Tescione

Si chiude una sconfitta la regular season per l’Indomita maschile di coach Tescione. A Sparanise vincono i padroni di casa con il punteggio di 3-0 al termine di un match molto equilibrato. Senza il palleggiatore e capitano Morriello, coach Tescione schiera in cabina di regia Catone, all’esordio in questo ruolo, con Penna e Rainone centrali, Scariati e Tescione di banda, Zaccaria opposto e Rizzo libero. Nel primo set parte meglio la formazione di casa, obbligata a cercare il successo per conservare il secondo posto in classifica. L’Indomita prova a restare in scia ma alla fine deve cedere 25-19. Nel secondo set in campo c’è ancor più equilibrio. L’Indomita gioca bene e mette in difficoltà la formazione casertana. Si arriva a un finale punto a punto ma sul 22-22 qualche indecisione di troppo in casa Indomita in ricezione e in attacco consente ai padroni di casa di conquistare anche il secondo set, 25-22. Nel terzo parziale lo Sparanise non abbassa il proprio livello di gioco e prova a partire subito forte. Coach Tescione inserisce anche Citro ma l’Indomita non riesce a trovare la chiave di volta per riaprire la sfida e così lo Sparanise può chiudere 25-21 conquistando i tre punti in palio. Una sconfitta, tutto sommato, ininfluente per l’Indomita. Infatti, considerata la contemporanea vittoria del Colli Aminei in casa dell’Eboli, anche un successo non sarebbe bastato a Zaccaria e soci per scalare posizioni in classifica. La graduatoria finale vede, quindi, in testa il Marcianise che chiude a punteggio pieno, dopo il successo contro Capua, con lo Sparanise al secondo posto, Nola al terzo seguito dal Colli Aminei e dall’Indomita. 

venerdì 31 marzo 2017

Appuntamento con la salvezza: le ragazze di scena in casa del Forio

SERIE C FEMMINILE – VENTIDUESIMA GIORNATA

GIARDINI POSEIDON FORIO - INDOMITA SALERNO

Primo appuntamento con la salvezza. A Ischia sul campo della Giardini Poseidon Forio, domani pomeriggio, sabato, con fischio d’inizio alle 16.30, l’Indomita femminile può tagliare il traguardo stagionale con ben quattro turni d’anticipo. Per ottenere il verdetto aritmetico servirà a capitan Scoppetta un successo contro le isolane e la contemporanea sconfitta del Vsm Costantinopoli impegnata in casa contro la Pessy Volley. Il primo passo da compiere, in ogni caso, quello di battere la giovane compagine del Forio, ultima in classifica con soli sette punti conquistati finora. Due le vittorie delle isolane in questo campionato, una in casa contro il Costantinopoli, l’altra a tavolino contro l’Olimpia Volley. Nove, invece, i set in tutto vinti dalle ischitane: oltre i sei conquistati nei due match vinti, il Forio ha vinto due set in casa del Costantinopoli e uno in casa contro la Xenia Scafati. In tutti gli altri match la compagine isolana ha sempre perso 3-0. Numeri e dati che poco devono interessare a Verdoliva e compagne che, dopo la sconfitta contro il Volleytime Casagiove, cercano il riscatto e soprattutto i primi punti in trasferta di questo campionato. Il bottino di punti in classifica è stato, infatti, messo da parte solo all’interno del fortino della Senatore, mentre in trasferta, pur sfoderando prove davvero positive come contro la capolista Battipagliese o contro la Pessy Volley, ad esempio, le ragazze care alla presidente Maria Ruggiero sono sempre tornate a mani vuote. Per questo motivo la gara in casa del Forio non va assolutamente sottovalutata ma va affrontata con la necessaria concentrazione e cattiveria agonistica. Concetti che il tecnico Tescione ha spesso ripetuto alle proprie ragazze nel corso degli allenamenti settimanali. Per quanto riguarda la formazione il coach biancoblu ha ancora qualche dubbio legato alle condizioni fisiche di alcune ragazze ma al di là di chi scenderà in campo, il duplice obiettivo è chiaro: i primi punti esterni e contemporaneamente l’aritmetica salvezza: “Quando si va a giocare a Ischia” – ha dichiarato coach Tescione – “non è mai semplice dal punto di vista logistico e quindi la prestazione può essere un’incognita. Speriamo che la squadra sia barava ad affrontare con la giusta attenzione e con il giusto spirito la partita in modo archiviare la pratica salvezza, anche perché allo stato attuale questa squadra non merita assolutamente questa posizione in classifica”.

Il programma della ventiduesima giornata: Costantinopoli-Pessy Volley, Forio-Indomita Salerno, Volleytime Casagiove-Nola, Elisa Volley Pomigliano-Olimpia Volley, Phoenix Caivano-Xenia Scafati, Ribellina-Arzano, Gimel-Battipagliese Volley

La classifica: Battipagliese 57, Elisa Volley Pomigliano 56, Volleytime Casagiove 45, Phoenix Caivano 43, Pessy Volley 39, Nola 37, S.Agata 34, Arzano 30, Xenia Scafati 25, Ribellina 21, Indomita 19, Olimpia Volley 17, Costantinopoli 8, Forio 7

giovedì 30 marzo 2017

Ultima di regular season: i ragazzi di scena in casa dello Sparanise

Ultima gara di regular season per l'Indomita maschile. Sabato pomeriggio, fischio d'inizio alle ore 18, i ragazzi di coca Tescione saranno di scena sull’ostico campo dello Sparanise. Dopo la sconfitta interna contro la capolista Marcianise, per la compagine salernitana è sfumato l'obiettivo di chiudere questa prima fase di stagione al secondo posto occupato alla vigilia di quest'ultimo turno proprio dallo Sparanise, a quota 42; l'Indomita di punti ne ha 37, così come il Colli Aminei, atteso dalla trasferta di Eboli, mentre a quota 40 c'è il Nola che in quest'ultima giornata affronterà il Marano. Con la qualificazione ai play off già in tasca, per la squadra di coach Tescione la gara contro lo Sparanise servirà soprattutto a definire il piazzamento finale, utile per la composizione del girone della prima fase dei play off. Sicuramente non sarà una gara facile per capitan Morriello e compagni, considerato che lo Sparanise ha bisogno del successo per conservare la seconda piazza in classifica. Molto ben organizzata ed esperta la compagine casertana ha fin qui perso solo quattro gare, due delle quali contro la capolista Marcianise, una in trasferta a Marano e una in casa del Nola. All'andata lo Sparanise passò alla Senatore con il punteggio di 3-2 recuperando dallo 0-2 e chiudendo il tie break con il punteggio di 15-13. Logicamente anche questa di sabato, pertanto, si annuncia una gara assolutamente equilibrata e vibrante con le due squadre che si daranno battaglia per conquistare l’intera posta in palio. Soprattutto sarà l'ultimo test per il tecnico Tescione in vista dei play off che mettono in palio un posto per il prossimo campionato di serie B. 

lunedì 27 marzo 2017

Per le ragazze tanti applausi ma nessun punto contro il Volleytime Casagiove

SERIE C FEMMINILE – VENTUNESIMA GIORNATA

INDOMITA SALERNO – VOLLEYTIME CASAGIOVE 1-3
(23-25, 25-22, 23-25, 20-25)
INDOMITA: De Rosa, Izzo 9, Losasso 9, Liguori 12, Morea, Pizzarelli, Naddeo, Sacco 13, Scoppetta 6, Verdoliva 12, Rossin (L). All. Tescione
VOLLEYTIME CASAGIOVE: Balsamo, Bizzarro, Bobbio, Bonsignore, Decato, Guadagnino, Polidoro, Russo, Trotta, Sergio (L). All. Bobbio
Arbitro: Adduci di Battipaglia e Boccia di Sant’Arsenio

Avrebbe meritato un risultato ben diverso l’Indomita femminile che alla Senatore esce sconfitta 3-1 dal Volleytime Casagiove. Contro una formazione in lotta per i play off, le ragazze di coach Tescione giocano una grande gara, rimandando, però, alla prossima settimana l’appuntamento con il successo decisivo per l’aritmetica salvezza. A inizio match coach Tescione presenta una squadra con diverse novità: Verdoliva smette i panni del libero e gioca in posto 4 con la rientrante Liguori, Scoppetta in regia con Izzo e Losasso centrali, Sacco opposto e l’under 16 Rossin come libero. E proprio un ace di Verdoliva apre un match in cui il Casagiove prova a far subito la voce grossa con i punti di Trotta e Guadagnino. Al time out tecnico le ospiti sono avanti di tre, 9-12 e volano anche a più quattro, 10-14. L’Indomita non molla: Izzo fa sentire le mani a muro, imitata da capitan Scoppetta poi con Liguori e un ace del capitano l’Indomita ritrova la parità a quota 16. Casagiove scappa di nuovo sul 17-21 ma è Sacco a guidare la nuova rimonta fino al 20-21. Nuovo allungo sopite e quattro setpoint. L’Indomita ne annulla tre ma al quarto Casagiove chiude 25-23. Il secondo segno di Liguori che trascina l’Indomita avanti 8-2. Giocano bene le ragazze di Tescione ma Casagiove infila sei punti consecutivi e va al time out tecnico avanti di due, 10-12. 
L’Indomita, spinta dai tifosi, non molla. Losasso al centro passa con costanza e sul 16-18 il duo Sacco-Izzo consente all’Indomita di andare avanti di due, 20-18. Casagiove torna a meno uno, 22-21, ma prima Liguori e poi Scoppetta firmano l’allungo finale per il 25-22 finale. Nel terzo set Casagiove prova la partenza sprint e l’Indomita accusa il colpo. Al time out tecnico è 6-12. Le ragazze care alla presidente Ruggiero però non ci stanno e con sette punti di fila ritrovano la parità a quota 13. Si gioca a strappi: Casagiove allunga, l’Indomita recupera senza riuscire a mettere la freccia. Casagiove arriva poi a conquistare cinque setpoint, ma con Verdoliva e Sacco, top scorer dell’incontro con 13 punti, l’Indomita ne allunga ben quattro prima di cedere 23-25. Nel quarto set l’avvio equilibrato vede l’Indomita condurre il gioco e nel punteggio, 7-5. Ma le ospiti restano lì e vanno avanti di quattro all’ultima pausa tecnica, 8-12. Casagiove allunga e va a più 5. Con tre ace di Verdoliva l’Indomita si riporta a meno due. Poi ci pensano Liguori e Losasso a infiammare la palestra con l’Indomita che torna anche a meno uno, 19-20. Quando ci si attende un altro arrivo in volata, dopo il punto di Verdoliva del 20-22, 
Casagiove piazza la zampata giusta e chiude 25-20, conquistando i tre punti che valgono il terzo posto in classifica per la formazione casertana. “Abbiamo sprecato un’occasione” – ha dichiarato coach Tescione a fine gara – “la differenza di punti in classifica non si è vista, anzi. Mi aspettavo una squadra avversaria messa meglio in campo, ma siamo stati bravi noi a far emergere i loro difetti. Verdoliva? Sono soddisfatto della sua prova così come di quella di tutte le ragazze scese in campo, resto perplesso e dispiaciuto per il risultato. Abbiamo giocato contro tutte le squadre di vertice e questa differenza di punti in classifica non si è vista”. Sabato prossimo capitan Scoppetta e compagne saranno di scena sul campo del Forio, fanalino di coda del campionato. Un’occasione importante per conquistare i primi punti in trasferta di questa stagione e centrare quel successo che potrebbe valere l’aritmetica salvezza con ben quattro giornate di anticipo.  

domenica 26 marzo 2017

Sconfitta a testa alta per i ragazzi contro la capolista Marcianise

SERIE C MASCHILE – VENTUNESIMA GIORNATA

INDOMITA SALERNO – VOLLEY MARCIANISE 1-3
(15-25, 24-26, 25-22, 22-25)
INDOMITA: Autuori 2, Cataldo, Catone, Citro 5, Di Pace, Morriello 3, Penna 9, Rainone, Scariati 10, Tescione 6, Zaccaria 16, Rizzo (L). All. Tescione
MARCIANISE: De Luca, Di Salvatore, Faenza, Flaminio, Foniciello, Marotta, Piglia, Saccone, Tartaglione, Capasso (L). All. Calabrese
Arbitri: Mobilia e D’Ario di Avellino

Tanti applausi e la consapevolezza di poter giocare alla pari davvero contro chiunque. L’Indomita maschile di coach Tescione gioca bene, lotta ma cede a testa alta contro l’imbattuta capolista Marcianise in una Senatore ribollente di passione ed entusiasmo. Un match molto bello, teso, equilibrato e a tratti davvero spettacolare tra due squadre che saranno sicuramente tra le protagoniste ai play off promozione. Rispetto alla squadra che aveva vinto a Nola, coach Tescione presenta la novità Penna al centro con Citro al posto di Di Pace. Per il resto formazione confermata con Tescione e Scariati di banda, Zaccaria opposto, Morriello in regia e Rizzo libero. Sin dalle prime battute il match si gioca Avvio di primo set con l’Indomita che risponde colpo su colpo alla capolista casertana che poi accelera e va al time out tecnico avanti 5-12. Forse per la tensione, l’Indomita non riesce a giocare, commette troppi errori. Tescione prova a inserire Autuori per Scariati ma il risultato non cambia e il Marcianise chiude 15-25. Al ritorno in campo c’è però un’altra Indomita. Penna si fa sentire in attacco, si sblocca anche Zaccaria e l’Indomita va in vantaggio al time out tecnico 12-10. Marcianise, con il palleggiatore Piglia in gran spolvero in un attimo recupera e si porta avanti di tre, 13-16. 
L’Indomita non demorde con Citro e ancora Penna ritrova la parità a quota 18. Si gioca punto a punto in una Senatore che si trasforma in una bolgia come ai tempi d’oro del volley salernitano. Marcianise va ancora avanti di due, 21-23 ma prima Scariati e poi Tescione riportano il punteggio in parità a quota 23. Gli ospiti vanno avanti di uno e dopo un primo setpoint annullato vanno a chiudere 24-26. Il set perso ai vantaggi non abbatte Rizzo e compagni, anzi regala loro la giusta consapevolezza di poter giocare alla pari contro l’imbattuta formazione casertana. E così a inizio terzo set l’Indomita va subito avanti 7-3, iniziando a far male agli avversari anche al servizio. Marcianise però con un break incredibile si porta al time out tecnico avanti di quattro, 8-12. L’Indomita non molla, Zaccaria ricuce, Scariati firma il nuovo vantaggio sul 14-13. Si gioca punto a punto ma è sempre l’Indomita a mantenere il break di vantaggio. Sul 22 pari sale poi in cattedra Penna che con un primo tempo e due muri consecutivi regala il set all’Indomita, facendo esplodere di gioia i tanti tifosi presenti. Nel quarto set che si apre con due punti di Scariati l’Indomita prova subito a fuggire ma Marcianise non demorde. E’ un set che si gioca sull’equilibrio anche dei nervi, con Marcianise che allunga anche di quattro, 14-18. L’Indomita rimonta e dopo un ace di Autuori torna anche a meno uno 18-19. Nuovo allungo ospite, 19-23, Zaccaria regala l’ultima illusione poi la capolista chiude 22-25 conquistando la diciannovesima vittoria in altrettante gare disputate. Per l’Indomita tanti applausi e un inevitabile pizzico di rammarico. “Non mi è piaciuto l’approccio alla partita” – ha dichiarato coach Tescione al termine della gara –“nel secondo set ci siamo ripresi poi nel momento fondamentale abbiamo commesso errori gravi. Nella fase di punto a punto dobbiamo avere quella furbizia, quella malizia e quel fuoco negli occhi e quella determinazione in più rispetto a formazioni come il Marcianise costruite con budget importanti e che hanno tutte le potenzialità per vincere contro chiunque. 

sabato 25 marzo 2017

Alla Senatore arriva il Casagiove: le ragazze a caccia del successo salvezza

SERIE C FEMMINILE – VENTUNESIMA GIORNATA

INDOMITA SALERNO – VOLLEYTIME CASAGIOVE

Contro un avversario ostico, affamato di punti, l’Indomita femminile vuole ritrovare il sorriso e avvicinarsi sempre più al traguardo stagionale. Domani, domenica, fischio d’inizio alle ore 19, le ragazze di coach Tescione ospiteranno alla palestra Senatore, il Volleytime Casagiove. Un impegno sicuramente duro per l’Indomita, reduce dal ko a testa alta sul campo dell’Elisa Volley Pomigliano, contro un club come il Casagiove che arriva alla Senatore, quarto in classifica a una sola lunghezza dal terzo posto, l’ultimo utile per i play off promozione e con una striscia aperta di sette vittorie consecutive. Le casertane che hanno cambiato marcia nella seconda fase di stagione, anche grazie ad alcuni innesti in corso d’opera, non perdono dal 22 gennaio sul campo della Phoenix Caivano, con il punteggio di 3-1. L’Indomita dal canto suo proverà a disputare la propria partita, sfruttando le proprie qualità all’interno del fortino della Senatore, in cui la squadra di coach Tescione ha conquistato tutti i punti che ha in classifica alla vigilia di questa ventunesima giornata. Nel corso della settimana le ragazze si sono allenate con grinta ed entusiasmo, sostenendo e vincendo anche un test amichevole contro il Cs Pastena, per arrivare al match di domani nelle migliori condizioni possibili. Diversi i dubbi di formazione in casa Indomita, legato alle condizioni fisiche di alcune delle ragazze e in tal senso non sono certo da escludere novità rispetto alla formazione scesa in campo dall’inizio domenica scorsa in quel di Pomigliano. Al di là dei numeri e dei punti in classifica, però, quanto conterà sarà soprattutto l’approccio giusto e la voglia di vincere, come spesso dimostrato in questo campionato da Liguori e compagne brave a sfruttare al meglio il fattore campo e avvicinarsi ulteriormente all’aritmetica salvezza. In tal senso la società, con in testa la presidente Maria Ruggiero, invita tutti gli appassionati e tifosi alla Senatore per sostenere le ragazze in quest’attesissimo match e spingerle verso un nuovo importante successo. Da ricordare, infine, che la sfida tra Indomita Salerno e Ribellina sarà trasmessa su Lira Sport lunedì alle 17.25, martedì alle 19.25, mercoledì alle 21.55, giovedì alle 23.55, venerdì all’1.25 e sabato alle 15.25 e su Telereporter, lunedì alle 20 con la telecronaca di Fabio Setta e il commento tecnico di Enzo Nicolao.

Il programma della ventunesima giornata: Pessy Volley-Forio, Indomita-Volleytime Casagiove, Nola-Elisa Volley Pomigliano, Arzano-Costantinopoli, Xenia-Ribellina, Battipagliese-Caivano, Olimpia Volley-Gimel

La classifica: Battipagliese 54, Elisa Volley Pomigliano 53, Phoenix Caivano 43, Volleytime Casagiove 42, Nola 37, Pessy Volley 36, S.Agata 34, Arzano 30, Xenia Scafati 23, Ribellina 20, Indomita 19, Olimpia Volley 14, Costantinopoli 8, Forio 7

venerdì 24 marzo 2017

Assalto alla capolista: i ragazzi alla Senatore sfidano il Marcianise

SERIE C MASCHILE – VENTUNESIMA GIORNATA

INDOMITA SALERNO – VOLLEY MARCIANISE

Assalto alla capolista. Dopo lo strepitoso successo ottenuto in casa del Nola, un nuovo esame da grande all’orizzonte per l’Indomita di coach Tescione. Domani, sabato, fischio d’inizio anticipato alle ore 18, capitan Morriello e compagni ospiteranno alla Senatore il Volley Marcianise. Il match, valido per la penultima giornata di regular season, è davvero fondamentale per la composizione della griglia play off. In vista degli spareggi che mettono in palio un solo posto per il prossimo campionato di serie B, un miglior piazzamento al termine della stagione regolare può essere importante. In tal senso l’obiettivo dei ragazzi cari alla presidente Ruggiero è di dar continuità alla vittoria di Nola per poi arrivare all’ultima giornata a giocarsi il secondo posto in casa dello Sparanise. Certamente l’avversario non è dei più teneri. I numeri, d’altronde parlano chiaro. Diciotto gare disputate, diciotto vittorie per un Marcianise costruito con il chiaro obiettivo di conquistare quella promozione in serie B sfuggita l’anno scorso nella finale persa contro la sorpresa Cimitile. Tredici vittorie sono arrivate con il punteggio di 3-0, come la sfida del girone d’andata, mentre sono solo cinque i set persi dai ragazzi di coach Calabrese, tre dei quali in trasferta sui campi dello Sparanise, del Nola e del Colli Aminei. L’Indomita dal canto suo è pronta a giocare la propria gara, senza dar troppo conto a numeri e statistiche. La formazione di coach Tescione, trovata la giusta quadratura accompagnata da una brillante condizione atletica, è sicuramente in crescita come testimoniato non solo dai risultati ma soprattutto dalle prestazioni offerte nell’ultimo mese anche contro avversari importanti. Si annuncia una sfida vibrante in cui un ruolo importante potrà ricoprirlo anche il pubblico. In tal senso la società, con in testa la presidente Maria Ruggiero, invita tutti gli appassionati e tifosi per sostenere i ragazzi e spingerli verso un nuovo risultato positivo. 

lunedì 20 marzo 2017

Cuore e grinta non bastano: ragazze ko in casa dell'Elisa Volley Pomigliano

SERIE C FEMMINILE – VENTESIMA GIORNATA

ELISA VOLLEY POMIGLIANO- INDOMITA SALERNO 3-0
(25-16, 25-18, 25-19)
ELISA VOLLEY POMIGLIANO: Autiero, Trimaldi, Cappelluzzo, De Falco, Valentino, Lanzetta, La Gatta, Coppola, Ricci, Ascione, Spinosa, Battaglia, Falgiano (L). All. Leone
INDOMITA: De Rosa, Izzo, Losasso, Morea, Naddeo, Pagano, Pizzarelli, Sacco, Scoppetta, Verdoliva (L). All. Tescione
Arbitri: Zunico e Alfinito

Sconfitta esterna per l’Indomita femminile sul campo dell’Elisa Volley Pomigliano. Le ragazze di coach Tescione con cuore e grinta provano a impensierire le partenopee seconde in classifica,  a un punto dal primo posto, ma tornano a casa ancora una volta a mani vuote. Gara difficile resa ancor più complicata dalle assenze delle infortunate Liguori e Rossin. Coach Tescione allora schiera sin dall’inizio Naddeo in posto 4 con Sacco, capitan Scoppetta in regia, De Rosa opposto, Verdoliva libero e Izzo e Losasso centrali. Proprio con queste ultime due, l’Indomita cerca di far male alle padrone di casa che però prendono, nel primo set, subito un buon vantaggio, poi gestito in tranquillità fino al 25-16 finale. Nel secondo set l’andamento è identico. Coach Tescione prova a cambiare qualcosa inserendo anche Pizzarelli però l’Indomita pur restando nella scia dell’Elisa Volley Pomigliano non riesce inevitabilmente a trovare quel break giusto per passare in vantaggio. Il secondo set si chiude 25-18 mentre il terzo caratterizzato da un trend praticamente identico si chiude 25-19 per le padrone di casa che conquistano così la diciottesima vittoria stagionale in venti gare disputate. Una sconfitta, in ogni caso, tutto sommato ininfluente per le ragazze di coach Tescione, considerato anche gli altri risultati di questa ventesima giornata. Infatti, il rassicurante vantaggio in classifica sulle ultime due in graduatoria generale, Costantinopoli e Forio, è rimasto inalterato, considerato che le sannite hanno perso in casa contro il Nola mentre le ischitane hanno perso in casa della Gimel S.Agata. Hanno perso anche le due squadre che precedono di quattro e un punto l’Indomita in classifica, ovvero Scafati e Ribellina, rispettivamente contro Battipagliese e Olimpia Volley. 

domenica 19 marzo 2017

Prestazione da applausi: i ragazzi vincono lo scontro diretto a Nola e volano in classifica

SERIE C MASCHILE – VENTESIMA GIORNATA

NOLA VOLLEY - INDOMITA SALERNO 0-3
(23-25, 23-25, 22-25)
NOLA: De Prisco, Saviano, Falanga, Orlando, Nunziata, Gragnaniello, Notaro, Sautariello, Aldarelli, Almavilla, Sgueglia, Pascale (L). All. Di Francesco
INDOMITA: Autuori, Cataldo, Catone, Citro 6, Di Pace 5, Morriello 3, Penna 1, Rainone, Scariati 10, Tescione 8, Zaccaria 19, Rizzo (L). All. Tescione

Capolavoro Indomita. I ragazzi di coach Tescione passano con pieno merito a Nola conquistando tre punti fondamentali in chiave play off. Una gara giocata dalla migliore Indomita vista in trasferta finora: attenta, concentrata, grintosa, efficace in attacco, presente a muro e attenta in difesa. La strada è ancora lunga ma questo è un successo che dà sicuramente consapevolezza e fiducia nel momento decisivo della stagione, in vista degli ultimi due match di regular season, altri due scontri diretti, che decideranno la griglia dei play off promozione. Intanto, però, il primo dei tre scontri diretti è dell’Indomita. Al Palamerliano di Nola, coach Tescione schiera la formazione consueta con Tescione e Scariati di banda, Morriello in regia, Zaccaria opposto, Rizzo libero, Citro e Di Pace centrali. E proprio nel segno dei due centrali inizia il match dell’Indomita. Subito a segno Di Pace e Citro i cui punti sommati ai due di Scariati equivalgono al primo break (3-6). Il Nola prova a reagire ma Tescione scaccia via gli avversari e al time out tecnico l’Indomita è avanti 9-12. Al rientro in campo arriva anche il primo punto di Zaccaria e i ragazzi di coach Tescione volano a più 6, 9-15. I padroni di casa provano a rientrare ma Morriello e compagni non concedono nulla e conservano un vantaggio importante. Zaccaria poi mette a terra il punto del 20-24. Nola annulla a due setpoint ma alla fine l’Indomita chiude 22-25, conquistando il primo set. Nel secondo set l’Indomita parte subito forte imponendo il proprio ritmo, toccando davvero tanti palloni a muro. E proprio un muro di capitan Morriello vale l’1-4. Poi è Citro a bloccare gli avversari che però risalgono da meno 4 e vanno in vantaggio al time out tecnico 12-10. I ragazzi di coach Tescione non perdono la calma ma giocano con estrema lucidità restando in scia del Nola. Sul 17-14 per i padroni di casa sale in cattedra Zaccaria che inizia a far male gli avversari. E’ lui a trascinare l’Indomita in un avvincente punto a punto finale, con il Nola avanti anche 23-22, che si chiude con un muro proprio di Zaccaria che vale il 23-25 per l’Indomita. Nel terzo set i padroni di casa di coach Di Francesco partono bene portandosi subito avanti di tre punti. Di Pace e Scariati cuciono lo strappo e Zaccaria firma il primo vantaggio Indomita (8-9). Il Nola accusa il colpo e l’Indomita scappa via. Tescione mette a terra il pallone del 12-17. Arriva anche il massimo vantaggio, più sei, poi Zaccaria mette a terra il pallone del 17-121. Il Nola prova con grinta a restare in partita e torna a meno uno, 22-23. Sale la tensione, Zaccaria mette a terra il 22-24. Nola chiama time out e coach Tescione ne approfitta per inserire Autuori in battuta e Penna al posto di Morriello per alzare il muro. Mossa indovinata: proprio Penna con un muro chiude nel migliore dei modi il capolavoro dell’Indomita, 23-25 e tre punti fondamentali in chiave play off. 

sabato 18 marzo 2017

Sulle ali dell'entusiasmo le ragazze di scena sul campo dell'Elisa Volley Pomigliano

SERIE C FEMMINILE – VENTESIMA GIORNATA

ELISA VOLLEY POMIGLIANO- INDOMITA SALERNO

Carica a mille e sulle ali dell’entusiasmo l’Indomita femminile va a caccia del colpaccio. Domani, domenica, fischio d’inizio alle ore 18.30, le ragazze di coach Tescione saranno di scena sul campo dell’Elisa Volley Pomigliano, formazione seconda in classifica a un solo punto dalla capolista del girone A, la Battipagliese. Sulla carta sfida alquanto improba per capitan Scoppetta e compagne. L’Elisa Volley Pomigliano, fin qui, ha conquistato ben cinquanta punti, frutto di diciassette vittorie cui vanno aggiunte le uniche due sconfitte stagionali, in casa con la Battipagliese e al tie break sul terreno del Volleytime Casagiove. Una squadra, questa partenopea, costruita per vincere e che sta rispettando in pieno le attese d’inizio stagione. L’Indomita, dal canto suo, dopo il fondamentale successo ottenuto contro il Ribellina, potrà scendere in campo con la serenità e la forza di chi non ha nulla da perdere. L’aspetto mentale potrebbe essere un fattore nel momento decisivo della stagione con l’Elisa Volley Pomigliano obbligato a vincere per cercare di superare la Battipagliese al vertice della classifica. L’Indomita cerca, inoltre, i primi punti in trasferta di questo campionato. Il bottino di Izzo e socie, diciannove punti, sono stati ottenuti tutti alla Senatore. Il campo di Pomigliano potrebbe essere non proprio quello indicato per infrangere il tabù esterno, ma già all’andata, pur perdendo 3-1, la squadra di Tescione creò non poche difficoltà al Pomigliano. In classifica l’Indomita ha comunque ben undici punti di vantaggio sulla zona retrocessione delimitata dal Vsm Costantinopoli che in questo weekend ospita il Nola Città dei Gigli, alla ricerca di punti importanti per inserirsi nel discorso play off. Al di là dei risultati delle dirette concorrenti le ragazze di coach Tescione puntano a ottenere l’aritmetica salvezza il prima possibile, in modo da poter vivere in estrema serenità la parte finale di questa lunga stagione. 

venerdì 17 marzo 2017

Assalto al secondo posto: i ragazzi sul campo del Nola a caccia del colpo

SERIE C MASCHILE – VENTESIMA GIORNATA

NOLA VOLLEY - INDOMITA SALERNO

Assalto al secondo posto. Entra nel vivo la regular season per l’Indomita Salerno. Ultime tre giornate e tre scontri diretti in programma. Nola, Marcianise e Sparanise, nell’ordine gli avversari da affrontare prima dei play off che mettono in palio un posto nel prossimo campionato nazionale di serie B. Gare decisive per la composizione della griglia play off. Un momento chiave della stagione che per i ragazzi di coach Tescione si aprirà domani, sabato, fischio d’inizio alle 18.30, sul campo del Nola Volley, secondo in classifica. Una sfida che si annuncia sicuramente equilibrata e combattuta. Dopo la vittoria ottenuta alla Senatore contro l’Elisa Volley Pomigliano, capitan Morriello e compagni cercano il terzo successo consecutivo che consentirebbe inoltre di agganciare in classifica proprio il Nola, che alla vigilia di questo ventesimo turno è al secondo posto a quota 37. Servirà un Indomita in versione deluxe per conquistare il successo su un campo non certo facile. Il Nola di coach Di Francesco, infatti, davanti al pubblico amico ha conquistato ben 6 vittorie, tra le quali quella 3-1 contro lo Sparanise, perdendo solo contro la capolista Marcianise nel girone di andata e contro il Colli Aminei, al tie break, nello scorso mese di febbraio. Nell’ultimo turno i nolani hanno vinto 3-2 in casa dell’Eboli mentre all’andata alla Senatore hanno vinto con il punteggio di 3-1 al termine di un match che ha lasciato grandi rimpianti in casa Indomita. Un’Indomita che ora deve solo pensare a questo match, cercando di ottenere il massimo, proseguendo nel percorso di crescita avviato in questi ultimi mesi. Per quanto riguarda la formazione coach Tescione non ha ancora sciolto, come di consueto, tutti i dubbi anche per tenere sulla corda l’intero gruppo alla vigilia di questa sfida resa ancor più importante in chiave play off dal programma della ventesima giornata del girone B. 

lunedì 13 marzo 2017

Cuore e grinta Indomita: per le ragazze tre punti fondamentali contro il Ribellina

SERIE C FEMMINILE – DICIANNOVESIMA GIORNATA

INDOMITA SALERNO – RIBELLINA VOLLEY 3-1
(25-19, 10-25, 25-13, 26-24)
INDOMITA: De Rosa 5, Izzo 8, Liguori, Losasso 10, Naddeo 1, Pagano, Pizzarelli 6, Rossin 1, Sacco 16, Scoppetta 6, Verdoliva (L). All. Tescione
RIBELLINA: Crisci, D’Aiello, Fucci, Grieco, Iovino, Nigriello P., Piscitelli, Sposito, Verlezza, Nigriello D. (L). All. De Lucia
Arbitri: Lanzilli ed Esposito di Napoli

E’ uno di quei successi che sarà ricordato a lungo, perché ottenuto con grinta, cuore, superando tante difficoltà con una prestazione da applausi. E soprattutto perché è una vittoria fondamentale in chiave classifica: alla Senatore l’Indomita femminile supera 3-1 il Ribellina in un infuocato scontro diretto per la salvezza conquistando così tre punti di capitale importanza. Un match che inizia per la squadra di coach Tescione nel peggiore dei modi con l’infortunio nel corso della prima azione della gara della schiacciatrice Liguori, messa ko dopo un contatto sotto rete. Al suo posto il tecnico biancoblu manda in campo l’under 16 Pizzarelli che va a schierarsi in 4 con Sacco. Scoppetta in regia, Izzo e Losasso centrali, Verdoliva libero e De Rosa opposto completano la formazione dell’Indomita che nel primo set, assorbito il colpo dell’infortunio di Liguori, con gli attacchi incisivi di Sacco mette a segno il primo break (9-4). Il muro di Izzo vale il 12-7. Dopo il timeout tecnico, l’Indomita allunga fino al più 7, ma il Ribellina di coach De Lucia reagisce e si riporta a meno 1 (16-15). Ci pensano prima Losasso e poi Pizzarelli a mettere a segno lo strappo decisivo per l’Indomita che poi chiude 25-19. Il secondo set si apre con due punti di Pizzarelli poi il Ribellina mette subito la freccia. Losasso mette a terra il pallone del 6-9 poi, però in casa Indomita si spegne la luce. Tescione inserisce Rossin per Pizzarelli ma c’è poco da fare. 
Break di 8-0 per D’Aiello e compagne che approfittano dei tanti, troppi, errori dell’Indomita per chiudere con un netto 25-10. Nel terzo set dopo un avvio equilibrato si capisce subito che l’Indomita c’è. Sacco al servizio mette a segno un break importante e al time out tecnico è 12-6. Poi arriva anche l’ace di Losasso e non c’è più storia. Due punti di capitan Scoppetta infiammano la Senatore poi De Rosa chiude 25-13. Il quarto set inizia nel segno dell’equilibrio. Poi sul 7-6 arrivano sette punti consecutivi del Ribellina. Sembra di rivedere il film del secondo set. Coach Tescione inserisce Naddeo per De Rosa e l’Indomita con Izzo e Sacco recupera e ritrova la parità a quota 19. Si accende il match, Rossin firma il punto del 21 pari, poi il Ribellina ne fa tre di seguito guadagnando tre setpoint. Sembra profilarsi il tie break ma l’Indomita non molla, annulla i tre setpoint e poi dopo uno scambio lunghissimo e appassionante va a chiudere 26-24 con un muro imperioso di Losasso. “E’ una vittoria determinante per noi” – ha dichiarato coach Tescione al termine del match – “che ci potrà consentire di vivere con maggior serenità la parte finale del campionato. Quest’anno c’è capitato di tutto, con tanti infortuni che mai si sono verificati da quando sono all’Indomita Brave le ragazze a reagire alle difficoltà e a conquistare questo successo. Nel secondo set abbiamo smesso giocare poi per fortuna ci siamo subito ripresi, vincendo bene il terzo. 

domenica 12 marzo 2017

I ragazzi ripartono di slancio e alla Senatore superano nettamente il Pomigliano

SERIE C MASCHILE – DICIANNOVESIMA GIORNATA

INDOMITA SALERNO – ELISA VOLLEY POMIGLIANO 3-0
(25-17, 25-20, 25-22)
INDOMITA: Morriello 2, Citro 4, Di Pace 3, Scariati 13, Tescione 4, Zaccaria 23, Penna, Catone, Rainone 1, Cataldo 3, Memoli, Rizzo (L). All. Tescione
POMIGLIANO: Barone, Mantova, Acampora, Esposito, Malferà, Purgatorio, Di Biase, Limongello, Ruggiero, Sposito, Filosa, Pinto (L). All. Righi
Arbitri: Ferrante e Marzano di Salerno

Riparte di slancio l’Indomita maschile che dopo la lunga sosta torna in campo e batte l’Elisa Volley Pomigliano con un netto 3-0. Tutto facile per Morriello e soci che iniziano nel migliore dei modi il rush finale che porta ai play off promozione. A inizio gara coach Tescione presenta la novità Mattia Cataldo in posto quattro in coppia con Scariati, Morriello in regia, Citro e Di Pace centrali, Zaccaria opposto e Rizzo libero. Il primo set inizia nel segno di Scariati e Zaccaria che consentono all’Indomita di mettere a segno il primo break importante (9-5). Pomigliano prova a rientrare nel set e torna anche a mano due ma con i punti dei centrali, l’Indomita allunga nuovamente e va 16-11. Poi è facile controllo fino al 25-17 finale messo a terra da un ottimo primo tempo di Citro. Nel secondo set l’Indomita prova a scappare subito via. Cataldo mette a terra il pallone del 6-3. Gli ospiti però non mollano e riescono a tornare a meno uno. Dopo il time out tecnico (12-9), l’Indomita sfruttando anche un calo nelle percentuali avversarie in attacco vola a più 6 (19-13). 
Entra Rainone per Di Pace e va subito a segno. Scariati con due punti consecutivi regala all’Indomita ben otto setpoint. Il Pomigliano con orgoglio ne annulla quattro ma alla fine proprio Scariati chiude 25-20. A inizio terzo set al posto di Cataldo entra Tescione che si presenta subito con un ace. Poi Zaccaria, top scorer del match con 23 punti, infiamma la Senatore con tre punti consecutivi che portano l’Indomita avanti 8-4. Coach Tescione allora inserisce anche Penna per Citro e l’Indomita controlla in scioltezza, riuscendo sempre a conservare il vantaggio. Il Pomigliano ci prova e torna a meno uno (17-16) ma l’Indomita fiuta il pericolo e fugge via. Nel finale entra anche Catone in regia con Tescione che mette a terra il pallone del 24-20. Dopo due matchpoint annullati è capitan Morriello a chiudere 25-22. Arrivano così tre punti importanti per l’Indomita attesa ora dalla trasferta decisiva in chiave play off sul campo del Nola secondo in classifica ma con soli tre punti di vantaggio sull’Indomita: “Abbiamo ottenuto tre punti importanti” – ha dichiarato coach Tescione al termine del match – “accorciando sul Nola che andremo ad affrontare sabato prossimo con l’obiettivo di raggiungerli in classifica. 

sabato 11 marzo 2017

Scontro salvezza per le ragazze: alla Senatore arriva il Ribellina Volley

SERIE C FEMMINILE – DICIANNOVESIMA GIORNATA

INDOMITA SALERNO – RIBELLINA VOLLEY

Dici Ribellina e non può non tornare in mente il duello della scorsa stagione in vetta alla classifica, terminato poi con la promozione di entrambe le squadre. Un anno dopo la situazione è diversa e Indomita e Ribellina si ritrovano per un nuovo duello ma in chiave salvezza per conservare quella serie C conquistata lo scorso maggio a suon di vittorie, record e spettacolo. Domani, fischio d’inizio alle 19, alla palestra Senatore, è in programma una sfida sicuramente importante per la classifica. Le ragazze di coach Tescione, dopo il ko di Caivano, vogliono tornare a far punti per allontanarsi ulteriormente dalla zona calda della classifica. Una classifica che in settimana, a causa della penalizzazione inflitta all’Olimpia Volley ha cambiato volto. Alla società sannita sono state comminate ben undici sconfitte a tavolino e così anche l’Indomita ha avuto tre punti a tavolino che le hanno consentito di salire a quota 16, sette in più rispetto all’Olimpia Volley, sprofondato dal terzo al terzultimo posto e otto in più rispetto al Costantinopoli, club che delimita la zona retrocessione. Ora però Izzo e compagne tre punti vogliono conquistarli sul campo per ritrovare quel successo che manca da ben sei giornate, dalla sfida interna contro l’Arzano. Da quel successo solo due punti per la compagine di coach Tescione, entrambi conquistati in casa. Il Ribellina di capitan Crisci arriva a Salerno con venti punti, quattro più dell’Indomita, anche grazie ai successi ottenuti contro Forio e Nola, nelle ultime giornate che hanno consentito alle casertane di scavalcare l’Indomita in classifica. Un’Indomita che ora non deve fare sconti e conquistare l’intera posta in palio. Per quanto riguarda la formazione, dopo la seduta di rifinitura sostenuta ieri sera alla Senatore, il tecnico sembra aver sciolto tutti i dubbi. 

venerdì 10 marzo 2017

Quattro finali da vincere: la prima è contro il Pomigliano

SERIE C MASCHILE – DICIANNOVESIMA GIORNATA

INDOMITA SALERNO – ELISA VOLLEY POMIGLIANO

Ripartire di slancio con lo sguardo fisso verso i play off. Entra nel vivo il campionato di serie C maschile con le ultime quattro giornate della regular season. Quattro partite fondamentali per delineare la griglia degli spareggi promozione. Dopo due settimane di pausa, una per le elezioni Fipav, l’altra prevista dal calendario, torna in campo l’Indomita di coach Tescione. Capitan Morriello e compagni, domani, sabato, fischio d’inizio alle 19.30 alla palestra Senatore ospiteranno l’Elisa Volley Pomigliano. Un match sicuramente importante per valutare lo stato di forma della squadra, in considerazione del fatto che l’Indomita non gioca match ufficiale dal 21 febbraio, quando ha disputato la Final Four di Coppa Campania e anche perché in palio ci sono punti da non lasciarsi sfuggire. Anche perché dopo il match contro il Pomigliano, la squadra di coach Tescione sarà attesa dai match con le prime tre della classifica, un vero e altrettanto gustoso anticipo play off. Il primo pensiero del tecnico e dei ragazzi cari alla presidente Ruggiero è però, logicamente, rappresentato dall’Elisa Volley Pomigliano, formazione giovane che in classifica ha fin qui collezionato dodici punti. Tre le vittorie ottenute dai partenopei, due con l’Olimpica Avellino e una contro il Capua. Squadra però tignosa il Pomigliano, come scoperto dall’Indomita in occasione del match di andata vinto da Scariati e soci soltanto al tie break. Inoltre nell’ultima trasferta disputata il Pomigliano è andato a strappare un punto sul campo dello Sparanise secondo in classifica. Gara da prendere con le molle e partita da vincere, capitalizzando al meglio il fattore campo. Anche perché il calendario in questa giornata propone sfide interessanti come Sparanise-Marcianise, Colli Aminei-Volla ed Eboli-Nola che potrebbero accorciare ulteriormente la classifica nelle zone alte. 

lunedì 6 marzo 2017

Due set alla pari non bastano: le ragazze sconfitte dalla Phoenix Caivano

SERIE C FEMMINILE – DICIOTTESIMA GIORNATA

PHOENIX CAIVANO - INDOMITA SALERNO 3-1
(25-18, 22-25, 25-9, 25-14)
PHOENIX: Menozzi S., Menozzi A., Serra, Bianco, Cappiello, D’Aquino, Russo, Canzanella, Stellato, D’Amico, Pietrantonio (L), Borrelli (L2). All. Tambaro
INDOMITA: Sacco 6, Rossin 2, Liguori 10, Losasso 6, Izzo 7, Scoppetta 4, De Rosa, Naddeo 2, Morea, Pagano, Pizzarelli, Verdoliva (L). All. Tescione

Sconfitta esterna per l’Indomita femminile sul campo della Phoenix Caivano, terza in classifica. Finisce 3-1 per le padrone di casa al termine di un match equilibrato soprattutto per i primi due set. Coach Tescione lancia di banda con Liguori, la giovane under 16 Serena Rossin, per la prima volta titolare in serie C; Sacco opposto, Scoppetta in regia, Verdoliva libero e Izzo e Losasso centrali completano la formazione iniziale dell’Indomita che inizia bene rispondendo punto a punto alle padrone di casa. A cavallo del timeout tecnico, però, capitan Menozzi e compagne allungano, mettendo a segno il break decisivo che porta alla chiusura del set con il punteggio di 25-18. Nel secondo set, con Rossin che mette a segno i suoi primi punti in serie C, l’Indomita con Liguori, top scorer a quota dieci, resta incollata alla Phoenix. Sul 19-17 per Caivano, le ragazze di coach Tescione sprintano e con autorevolezza vanno a chiudere il set a proprio favore, con il punteggio di 25-22. Anche il terzo set si apre in maniera equilibrata poi sul 7-5 per la Phoenix, nel tentativo di recuperare un pallone s’infortuna Rossin, costretta a lasciare il campo tra gli applausi del pubblico. 
Al suo posto entra Naddeo, un’altra under 16. L’Indomita accusa il colpo e cede di schianto, collezionando solo 9 punti. Nel quarto set, a causa di un problema fisico che ne ha condizionato l’intera gara, lascia il campo anche capitan Scoppetta sostituita da Morea. Dopo un buon inizio, l’Indomita non riesce a impensierire la Phoenix che controlla e va a chiudere il set con il punteggio di 25-14, conquistando così l’intera posta in palio, mentre l’Indomita ancora una volta deve rinunciare all’appuntamento con i primi punti esterni della stagione. In classifica l’Indomita conserva gli otto punti di vantaggio sul Costantinopoli, penultimo in classifica che in questo turno ha perso in casa 3-0 contro il Volleytime Casagiove. Un vantaggio importante ma da incrementare il prima possibile. 

sabato 4 marzo 2017

Riparte il campionato, le ragazze di scena sul campo della Phoenix Caivano

SERIE C FEMMINILE – DICIOTTESIMA GIORNATA

PHOENIX CAIVANO - INDOMITA SALERNO

Dopo la sosta in concomitanza con il rinnovo del consiglio federale della Fipav, torna in campo l’Indomita femminile. Domani, domenica, fischio d’inizio alle ore 19, le ragazze di coach Tescione saranno di scena sul campo della Phoenix Caivano. Un match sicuramente ostico per capitan Scoppetta e compagne ancora alla ricerca dei primi punti stagionali lontano dalla palestra Senatore. La squadra partenopea, infatti, è al terzo posto in classifica in piena corsa per la qualificazione ai play off per la promozione in serie B2. 35 i punti conquistati da Menozzi e compagne che sono reduci tra l’altro da cinque successi consecutivi, l’ultimo dei quali ottenuto sul campo del Nola Città dei Gigli. L’ultima sconfitta, invece, risale al 15 gennaio, 3-0 sul campo dell’Elisa Volley Pomigliano, secondo in classifica, mentre l’unico stop in casa per la Phoenix è arrivato contro la capolista Battipagliese. Squadra temibile, fisicamente attrezzata come dimostrato in occasione del match di andata giocato alla Senatore e vinto dalla Phoenix con il punteggio di 3-0, ma l’Indomita, dal canto suo, può scendere in campo con la tranquillità e la serenità di chi non ha davvero nulla da perdere. E in un momento della stagione delicato, la pressione e la tensione possono essere fattori da tenere in considerazione. Nel corso della lunga sosta, coach Tescione ha lavorato molto con le sue ragazze soprattutto dal punto di vista fisico, in modo da immagazzinare le energie necessarie per lo sprint finale verso la salvezza. In chiave formazione, tutto ancora da decidere, ma non sono da escludere novità rispetto alla squadra che nell’ultimo match contro il S.Agata ha conquistato un punto importante per il raggiungimento dell’obiettivo stagionale. 

mercoledì 22 febbraio 2017

Emozioni, spettacolo e un tie break amaro: i ragazzi salutano la Coppa a testa alta

SERIE C MASCHILE – FINAL FOUR COPPA CAMPANIA

RIONE TERRA POZZUOLI-INDOMITA SALERNO 3-2
(25-18, 20-25, 23-25, 25-21, 15-12)
RIONE TERRA: Menna, Davascio, Montò, Cesario, Simeone, Palumbo, Di Grezia, Rescigno, Amato, Romano (L). All. Cirillo
INDOMITA: Morriello 2, Catone, Rainone, Citro 8, Di Pace 3, Penna, Scariati 16, Zaccaria 37, Tescione 9, Cataldo, Autuori, Rizzo (L). All. Tescione
Arbitri: Izzo di Bonea e Cirillo di Caserta


Si ferma a un passo dal traguardo la corsa dell’Indomita in Coppa Campania. A Pozzuoli in semifinale contro i padroni di casa capitan Morriello e compagni al termine di una prestazione davvero positiva perdono al tie break, uscendo a testa altissima dalla competizione. Nella bolgia del Palaerrico, i ragazzi di coach Tescione giocano probabilmente la miglior partita della stagione, strappando applausi e complimenti. Un match bello e soprattutto equilibrato sin dal primo set. Dopo i primi due punti dei padroni di casa è Zaccaria a sbloccare l’Indomita. Si va avanti punto a punto con Tescione che regala il primo vantaggio ai biancoblu, 8-7. Dopo il 13-13 firmato da Citro, il Rione Terra allunga e va a più 4, 13-17. L’Indomita prova a rientrare ma non riesce a ricucire lo strappo e Pozzuoli chiude 25-18. Nel secondo set l’Indomita parte subito forte con Scariati e un ace di Zaccaria ed è subito 6-1. I padroni di casa provano a rientrare ma l’Indomita non lascia spazio. Un muro di Scariati vale il più 4, 11-7. L’Indomita gioca bene, dà spettacolo e arriva il muro di Morriello per il 18-14. Menna suona la carica per i suoi e Pozzuoli torna a meno uno, 18-17. A questo punto sale in cattedra Zaccaria che non sbaglia nulla e trascina i suoi fino al 25-20. Il terzo set si apre con tre punti di Scariati e tre di Zaccaria in un contesto di totale equilibrio. Le due squadre, infatti, concedono poco e sbagliano ancora meno. Di Pace firma l’8-7 e dà il là al break dell’Indomita che va 12-9 dopo la schiacciata vincente di Tescione. Arriva anche il più 4, dopo l’ace di Citro ma Pozzuoli ritrova la parità a quota 20. Sale la temperatura nel palazzetto. Scariati firma il 21-20, poi Zaccaria, bersaglio preferito dei tifosi di casa, con tre punti consecutivi, tra cui un ace, regala il 24-22 e due setpoint all’Indomita. Pozzuoli annulla il primo ma sul secondo un super muro di Citro chiude il set 25-23 favore dell’Indomita. Nel quarto set la Pozzuoli prova a partire di slancio, ma l’Indomita con pazienza recupera e ritrova la parità a quota otto. Non cambia il trend della partita: si gioca a punto a punto, con l’Indomita che insegue e accorcia senza riuscire a trovare il sorpasso o l’allungo decisivo. Sul 20-18 Zaccaria e un muro di Scariati riportano l’Indomita in parità, ma Pozzuoli allunga e chiude 25-21, portando la sfida al tie break. Al quinto set, la tensione e la stanchezza caratterizzano inevitabilmente il gioco delle due squadre. Il pallone inizia a pesare ma l’Indomita parte subito bene, con un punto di Zaccaria uno di Scariati. Pozzuoli trova subito il 2-2, ma è ancora Zaccaria, top scorer del match con 37 punti, a riportare l’Indomita avanti di uno. Pozzuoli allunga 7-5 ma l’Indomita con Di Pace torna sul 7-7. 

lunedì 20 febbraio 2017

Coppa Campania, la Final Four: i ragazzi sfidano in semifinale il Rione Terra

SERIE C MASCHILE – FINAL FOUR COPPA CAMPANIA

Appuntamento con la storia. Domani, martedì e dopodomani, a Pozzuoli è in programma la Final Four di Coppa Campania di serie C, intitolata quest’anno alla memoria di Vittorio Cimmino. Tra le quattro squadre in lizza a caccia dell’ambito trofeo c’è anche l’Indomita Salerno di coach Tescione. Per il secondo anno consecutivo l’Indomita taglia il prestigioso traguardo della partecipazione alla fase conclusiva della competizione. L’anno scorso ad Atripalda la corsa di Morriello e compagni si è interrotta in semifinale contro il Net Volley. L’obiettivo, quest’anno, è naturalmente migliorarsi e arrivare ad alzare il prestigioso trofeo. La squadra di coach Tescione scenderà in campo alle 19.30 nella seconda delle due semifinali. Ad aprire la competizione sarà la sfida tra Sacs Napoli e Colli Aminei. A seguire il match dell’Indomita contro il Rione Terra, padrone di casa e organizzatore di questa Final four. Un impegno sicuramente ostico contro una delle squadre più forti dell’intera categoria. Il Rione Terra per arrivare a quest’appuntamento ha eliminato nella prima fase l’Ischia e l’Asd Alberti, mentre nella seconda fase ha chiuso al primo posto la Pool 1 con tre successi, ottenuti contro Colli Aminei, Vitolo e Volla. In campionato, inserita nel girone A, la compagine cara al patron Coratella è seconda in classifica, alle spalle della Romeo Normanna, con trenta punti, frutto di dieci successi a cui vanno aggiunte le tre sconfitte. Sono, però, ben otto i successi consecutivi ottenuti dal Rione Terra prima di quest’appuntamento. 
L’Indomita però è pronta a giocarsi le proprie carte, puntando sulla grinta, l’entusiasmo e la voglia di proseguire fino in fondo il cammino in Coppa iniziato con due successi nella prima fase contro Vitolo e contro Eboli. Nella seconda fase, poi, la squadra di coach Tescione, ha chiuso al secondo posto la Pool 2 a pari punti con la Sacs Napoli ma con un peggior quoziente set nonostante le due vittorie, ottenute proprio contro la Sacs e lo Sparanise, cui va aggiunta la sconfitta al tie break in casa dell’Atripalda. In casa Indomita c’è emozione e inevitabile attesa per questo prestigioso appuntamento: “Siamo davvero molto soddisfatti” – ha dichiarato la presidente dell’Asd Indomita Salerno, Maria Ruggiero – “di aver centrato per il secondo anno consecutivo la qualificazione alla Final Four di Coppa Campania. Questi traguardi confermano la bontà del lavoro avviato nelle ultime due stagioni; un lavoro che naturalmente noi tutti ci auguriamo possa dare ulteriori frutti positivi in futuro. Partecipare a una Final Four regala sempre un’emozione particolare. Sono certa che i miei ragazzi scenderanno in campo determinati e desiderosi di essere protagonisti in questa due giorni di grande pallavolo campana, mettendo in mostra un gioco brillante accompagnato da quei valori e principi che hanno sempre contraddistinto l’Indomita nel corso della sua lunga storia”.