mercoledì 28 dicembre 2016

Coppa Campania, ecco le date della final four

COPPA CAMPANIA – FINAL FOUR


21 e 22 febbraio. Sono queste le date segnate in rosso sul calendario dell’Indomita Salerno. Sono questi i due giorni in cui andrà in scena la final four della Coppa Campania 2016/2017. L’atto finale della manifestazione, come comunicato dal comitato regionale della Fipav, si disputerà a Pozzuoli, al Palasport Errico, teatro delle gare casalinghe del Rione Terra Pozzuoli. E proprio contro i padroni di casa, i ragazzi di coach Tescione giocheranno la semifinale, il giorno 21 alle 19.30. Prima, alle 17.30, la prima semifinale tra Sacs Napoli e Colli Aminei. Il giorno, successivo, il 22 febbraio, sempre alle 19.30 si giocherà, invece, la finalissima. Per l’Indomita è la seconda partecipazione consecutiva alla final four di Coppa Campania. L’anno scorso il cammino di capitan Morriello e compagni si fermò in semifinale contro l’Atripalda. L’obiettivo è, naturalmente, quello di fare il meglio possibile per dare continuità e chiudere nel migliore dei modi l’ottimo cammino che ha portato il sodalizio della presidente Maria Ruggiero, tra i primi quattro club della Campania. La squadra di coach Tescione ha dapprima vinto il Girone G, superando l’Eburum e il Vitolo Volley, poi nella Pool 2 ha centrato la qualificazione alla final four conquistando, sei punti come la Sacs Napoli, che ha chiuso al primo posto, avendo l’Indomita, nonostante lo scontro diretto vinto, un peggior quoziente set rispetto ai partenopei. Il Rione Terra Pozzuoli, invece, ha vinto il primo girone superando l’Ischia e l’Asd Alberti, per poi chiudere al primo posto a punteggio pieno la Pool 1, davanti a Colli Aminei, Vitolo e Volla, arrivando così alla final four imbattuto e senza perdere neppure un set. Conosciute le date della final four, per l’Indomita il primo obiettivo è tornare a correre in campionato. Dopo le ultime due sconfitte consecutive contro Nola e Marcianise la squadra di coach Tescione vuole rimettersi subito in moto.

martedì 20 dicembre 2016

Sconfitta tra gli applausi per le ragazze sul campo della Pessy Volley

SERIE C FEMMINILE– DECIMA GIORNATA

PESSY VOLLEY - INDOMITA SALERNO 3-1
(25-14, 14-25, 26-24, 25-21)
PESSY: Abbruzzo, Carbone, Carrafiello, D’Auria, Di Napoli, Forino, Grimaldi, Izzo, Notaroberto, Santaniello, Spirito, Verderame. All. Mari
INDOMITA: De Rosa, Izzo 4, Liguori 13, Losasso 8, Morea, Naddeo, Pagano, Pizzarelli, Sacco 9, Scoppetta 10, Vozzolo 6, Verdoliva (L), Rossin (L2). All. Tescione
Arbitro: Vicinanza di Salerno

Tanti applausi, zero punti ma una prestazione che regala fiducia, morale e convinzione in vista dei prossimi match. Si chiude così il 2016 dell’Indomita femminile che alla Picentia di Pontecagnano perde 3-1 contro la Pessy Volley, nel terzo e ultimo derby tutto salernitano del girone di andata. Coach Tescione ritrova Losasso al centro, peraltro ex di turno così come Sacco e rilancia Vozzolo in posto quattro al posto dell’infortunata Alessia De Rosa. A completare la formazione iniziale il nucleo storico formato da capitan Scoppetta, Liguori, Izzo e Verdoliva. Pronti via e il match parte nel segno delle padrone di casa di coach Mari che rifilano un 25-14 netto all’Indomita. Nel secondo set, però, aumenta l’aggressività sia al servizio sia in attacco di Liguori, top scorer del match con tredici punti, e compagne e l’Indomita domina e restituisce il 25-14 alle avversarie, riportando il match in parità. Il terzo set si gioca, invece, sul filo dell’equilibrio. La posta in palio è alta. E’ l’Indomita a partire meglio e a portarsi subito in vantaggio, la Pessy recupera ma sul 23-23 è l’Indomita a conquistare il primo setpoint. Un’ottima difesa seguita da un attacco vincente consente ad Abbruzzo e socie di ritrovare la parità a 24 per poi chiudere 26-24. Nel quarto set parte meglio la Pessy con l’Indomita che lotta e prova portare la sfida al quinto set. Non c’è però nulla da fare: la Pessy chiude 25-21 lasciando all’Indomita gli applausi per la prestazione più che positiva. Nonostante il ko, la squadra di coach Tescione conserva invariato il vantaggio sul Costantinopoli e Forio che occupano le ultime due posizioni, quelle che portano alla retrocessione in serie D. 

I ragazzi ko a Marcianise: il 2016 si conclude con una sconfitta

SERIE C MASCHILE – DECIMA GIORNATA

VOLLEY MARCIANISE - INDOMITA SALERNO 3-0
(25-12, 25-17, 25-10)
MARCIANISE: Piglia, Flaminio, De Luca, Farina, Di Salvatore, Saccone, Faenza, Fonicella, Di Grazia, Tartaglione, Capasso (L). All. Calabrese
INDOMITA: Califano 1, Catone 2, Colace, Memoli 1, Morriello 2, Pagano 6, Penna, Rainone 3, Scariati, Tescione 4, Zaccaria 3, Autuori (L). All. Tescione

Si chiude con una sconfitta il 2016 dell’Indomita maschile. Sul campo della capolista Marcianise, la squadra di Tescione cede 3-0, rimediando così il secondo ko consecutivo. Gara in sostanza senza storia questa giocata in terra casertana, con un’Indomita troppo fallosa, soprattutto in fase di attacco. Coach Tescione rilancia subito Pagano opposto, con Morriello in regia, Autuori libero, Catone e Rainone centrali e Zaccaria e Scariati centrali. Sin dalle prime battute però s’intuisce il trend della partita. Marcianise parte subito forte e fa male all’Indomita. Il primo set si chiude 25-12 per i padroni di casa. Nel secondo set, allenatore Tescione prova a cambiare qualcosa inserendo subito Enrico Tescione al posto di Scariati ma la musica non cambia. Cambia il punteggio con l’Indomita che riesce ad arrivare a quota diciassette alla fine di un parziale mai realmente in discussione. Attingere dalla panchina non cambia il match. Tocca anche a Memoli che mette a terra il primo punto della propria stagione, ma l’Indomita non c’è ed è ancor più netto il parziale del terzo set vinto da Marcianise con un eloquente 25-10. Una brutta serata che costa ai ragazzi cari alla presidente Ruggiero il secondo posto in classifica. Infatti, i biancoblu adesso sono dietro di un punto a Nola e Sparanise mentre Marcianise, con nove successi di fila, sembra aver già blindato il primo posto in classifica. La squadra dopo l’ultimo allenamento di lunedì sera tornerà in palestra subito dopo Natale per riprendere a lavorare e iniziare a preparare il prossimo match, in programma il sette gennaio, alla Senatore contro la Sparanise, un vero e proprio scontro diretto. 

giovedì 15 dicembre 2016

Un derby per chiudere il 2016: le ragazze di scena sul campo della Pessy Volley

SERIE C FEMMINILE– DECIMA GIORNATA

PESSY VOLLEY - INDOMITA SALERNO

Un gran derby per chiudere il 2016. L’Indomita femminile, domenica prossima, fischio d’inizio alle 18.30 scenderà in campo alla Picentia di Pontecagnano per affrontare la Pessy Volley. Una sfida sicuramente importante per le ragazze di coach Tescione, reduci dal fondamentale successo ottenuto alla Senatore nell’ultimo turno contro il Forio. Una vittoria che ha riportato serenità, carica ed entusiasmo in gruppo dopo una serie di cinque sconfitte consecutive. Da questo punto di vista, la formazione cara alla presidente Maria Ruggiero arriva a questa sfida nelle condizioni mentali ideali, senza pressione e con la possibilità di confrontarsi contro una delle squadre che fin qui sono state protagoniste in questo girone A. La Pessy Volley allenata da coach Marco Mari, infatti, in queste prime nove giornate ha collezionato ben 22 punti, uno in meno della capolista Battipagliese. Sette i successi, solo due le sconfitte, rimediate entrambe al tie break in casa dell’Arzano e in casa dell’Elisa Volley Pomigliano. Diverso il cammino dell’Indomita che però negli ultimi match ha dimostrato di essere in crescita e di poter mettere in difficoltà anche formazioni, classifica alla mano, più quotate come avvenuta con l’Elisa Volley oppure a Battipaglia. Fin qui la squadra di coach Tescione, inoltre, non ha ancora conquistato, pur offrendo buone prestazioni, punti lontano dalla Senatore. “E’ una partita come le altre” – ha dichiarato il tecnico dell’Indomita femminile, Tescione – “ce la andiamo giocare consapevoli di aver fatto un risultato importante contro il Forio e con una tranquillità di classifica diversa rispetto alla settimana scorsa. Quindi stiamo lavorando e scenderemo in campo con estrema serenità e naturalmente gran voglia di fare bene e muovere ancora la nostra classifica”. Per quanto riguarda la formazione il tecnico biancoblu sta valutando diverse soluzioni al fine di schierare la formazione giusta da opporre a una formazione come la Pessy che rispetto all’anno scorso, quando così come l’Indomita, ma in un diverso girone, ha vinto il campionato di serie D, ha cambiato quasi completamente l’organico mettendo a disposizione del proprio coach giocatrici che hanno militato anche in categoria superiore. 

Big match sotto l'albero: i ragazzi in casa della capolista Marcianise

SERIE C MASCHILE – DECIMA GIORNATA

VOLLEY MARCIANISE - INDOMITA SALERNO

Un big match sotto l’albero. Uno scontro diretto per salutare il 2016. Sabato, fischio d’inizio alle 18.30, l’Indomita sarà di scena sul campo della capolista Volley Marcianise. Prima contro seconda, due squadre divise da cinque punti per una sfida che promette spettacolo e sicuramente grandi emozioni. Anche perché la squadra di coach Tescione arriva a questo match arrabbiata e vogliosa di riscatto dopo il primo ko stagionale, rimediato la scorsa settimana alla Senatore contro il Nola. Una sconfitta che ha consentito, di conseguenza, al Marcianise di allungare in vetta e di arrivare a questo big match già certo di conservare il primo posto alla vigilia della lunga sosta natalizia. Un match sicuramente importante ma non facile per capitan Morriello e compagni. Fin qui il Marcianise è stato un vero e proprio rullo compressore. Otto le gare disputate, altrettanti i successi conquistati dai ragazzi di coach Calabrese che tra l’altro fin qui hanno perso solo tre set, uno contro il Nola, uno contro il Colli Aminei e uno in casa contro lo Sparanise nel derby casertano. Numeri di rilievo questi del Marcianise, costruito con il chiaro obiettivo di conquistare quella promozione in serie B, sfuggita lo scorso anno soltanto nella finalissima play off, persa, a sorpresa, contro il Cimitile. L’Indomita, consapevole della propria forza, è pronta a giocarsi il match mettendo in campo le qualità e caratteristiche che sono proprie di una squadra di alto livello. Un po’ come avvenuto lo scorso anno, nell’ultimo match giocato tra le due squadre, quando proprio a Marcianise dopo un match lungo e combattuto, fu l’Indomita a vincere al quinto set. Grinta, concentrazione e determinazione possono essere sicuramente decisive in match equilibrati oltre, naturalmente, le giuste soluzioni tecnico tattiche. E in questi giorni la squadra sta lavorando con entusiasmo per arrivare al top in vista di questo match che chiude un 2016 sicuramente da ricordare per la formazione di coach Tescione. Per quanto riguarda lo starting six, resta ancora tutto da decidere, ma non è certo da escludere che nell’arco del match il tecnico biancoblu possa ruotare l’intera rosa a sua disposizione. “Andiamo in casa della capolista Marcianise” – ha dichiarato coach Tescione alla vigilia –“una gara importante ma esattamente come le altre. 

lunedì 12 dicembre 2016

Vittoria doveva essere e vittoria è stata: le ragazze superano il Forio

SERIE C FEMMINILE – NONA GIORNATA

INDOMITA SALERNO – GIARDINI POSEIDON FORIO 3-0
(25-12, 25-19, 25-15)
INDOMITA: Cataldo 1, De Rosa A. 8, De Rosa C., Izzo 9, Liguori 13, Morea, Naddeo, Pagano 1, Sacco 8, Scoppetta 4, Verdoliva (L), Rossin (L2). All. Tescione
FORIO: Baldino, Calise, Caruso, D'Ambra, Ferrandino, Grande, Impagliazzo, Mamone, Polito R., Polito V. (L), Di Meglio (L2). All. Maltese
Arbitro: Moscariello di Montecorvino Rovella

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Non tradisce l'Indomita femminile che alla Senatore batte nettamente 3-0 il Forio e conquista tre punti fondamentali per la salvezza, riassaporando la gioia del successo dopo ben cinque sconfitte consecutive. Coach Tescione, senza Losasso e Vozzolo, ritrova Izzo che gioca centrale con Pagano, mentre le due schiacciatrici sono Liguori e De Rosa. Capitan Scoppetta in regia, Sacco opposto e Verdoliva libero completano la formazione iniziale dell'Indomita che parte subito bene e approfittando degli errori avversari in fase di attacco scappa subito via con i punti di Sacco e De Rosa. Al time out tecnico le ragazze care alla presidente Ruggiero sono avanti 12-6. Al ritorno in campo non c'è storia. Forio sbaglia tanto e l'Indomita scappa via fino al 25-12 conclusivo. Nel secondo set dopo una buona partenza dell'Indomita, subito 4-1, le ospiti con un sestetto rivoluzionato provano a impensierire le padrone di casa e vanno anche avanti 6-8. E' solo un attimo, però. L'Indomita torna subito a macinare gioco. Con tre punti di De Rosa e uno di Liguori, il tabellone dice Indomita-Forio 15-9. Izzo in fast mette a terra il pallone del 24-16 e poi dopo tre setpoint annullati, è capitan Scoppetta a mettere la firma sul 25-19 finale. Il terzo set, con Cataldo in campo al posto di Sacco, si apre nel segno di Liguori: quattro attacchi e quattro punti per la numero undici, top scorer del match con 13 punti, e Indomita che scappa subito via. Arrivano anche due ace di Izzo, poi ancora tre punti consecutivi di Liguori per il 10-4. Al time out tecnico è 12-6. Forio le prova tutte ma c'è poco da fare. Ancora De Rosa poi un muro di Izzo per il 16-9. C’è tempo e spazio anche per l’esordio in serie C del secondo libero, Serena Rossin, un altro prodotto dell’under 16 dell’Indomita. Liguori fa 22-14 prima dell'ultimo errore del Forio per il 25-15 che chiude il match. "Abbiamo vinto il secondo scontro diretto dopo quello vinto con Scafati” – ha dichiarato al termine del match, il tecnico dell’Indomita, Francesco Tescione – “Contava solo il risultato ed è importante averlo ottenuto. Dal punto di vista della prestazione è impossibile essere contenti, ma è fondamentale aver conquistato i tre punti considerato che, in altre gare, abbiamo offerto prestazioni migliori senza però raccogliere nulla in termini di classifica. Il campionato è ancora lungo, ma sicuramente abbiamo ottenuto un risultato importante per tagliare il nostro traguardo stagionale". Dopo questa vittoria le ragazze torneranno martedì sera in palestra per iniziare a preparare l'ultima sfida del 2016. Domenica prossima Liguori e compagne saranno ospiti della Pessy Volley nell'unico derby tutto salernitano del girone A del campionato di serie C.

domenica 11 dicembre 2016

Dopo sette vittorie consecutive, arriva il primo ko stagionale per i ragazzi

INDOMITA SALERNO – NOLA VOLLEY 1-3
(27-25, 23-25, 21-25, 15-25)
INDOMITA: Califano 16, Catone 6, Colace, Morriello 3, Pagano, Penna, Rainone 5, Scariati 6, Tescione 4, Zaccaria 19, Autuori (L). All. Tescione
NOLA: De Prisco, Saviano, Falanga, Orlando, Nunziata, Gragnaniello, Notaro, Sautariello, Rea, Aldarelli, Almavilla, Pascale (L). All. Di Francesco
Arbitro: Boccia di Sant’Arsenio

Dopo sette vittorie consecutive si ferma la marcia dell’Indomita maschile. Alla Senatore, dopo un match equilibrato e avvincente, i ragazzi di coach Tescione cadono contro il Nola. 3-1 il punteggio finale a favore degli ospiti con un’Indomita che esce comunque tra gli applausi. A inizio match in campo ci sono Zaccaria e Tescione schiacciatori, Morriello in regia, Califano opposto, Catone e Rainone centrali e Autuori libero. Dopo una buona partenza del Nola, con i punti di Califano e Zaccaria, l’Indomita recupera e arriva al time out tecnico del primo set in vantaggio 12-10. Già nel primo set però si delinea il trend che caratterizzerà la partita. Sfida punto a punto, con entrambe le formazioni che provano a scappare senza riuscirci. E infatti l’Indomita dopo un punto di Morriello vola a più 3, 18-15. Il Nola torna subito in parità e anzi effettua il sorpasso guadagnando due setpoint sul 22-24. Prima Califano e poi Catone fanno esplodere la Senatore riportando il punteggio in parità a quota 24. Dopo un altro setpoint sprecato dal Nola, è Zaccaria, top scorer dell’incontro con 19 punti, a mettere a terra il pallone del 27-25. La Senatore è una bolgia e il secondo set si apre con un ace di Zaccaria e un ottimo primo tempo di Rainone. Al time out tecnico è però il Nola ad andare avanti 9-12. Prova Morriello a suonare la carica ma la squadra ospite conserva il vantaggio. Poi Zaccaria e Califano riportano l’Indomita avanti sul 20-19. Si resta in equilibrio. Catone con un ottimo primo tempo mette a terra il punto del 23-22, ma con tre punti consecutivi il Nola chiude 23-25. L’avvio del terzo set è di marca Indomita. Subito Califano e Tescione provano a lanciare la squadra cara alla presidente Ruggiero. 
Dopo un attacco di Zaccaria dalla seconda linea, l’Indomita è avanti 6-3. Ma il Nola ricuce e ci vuole un muro di Tescione per consentire ai padroni di casa di andare al time out tecnico in vantaggio 12-11. Il match resta in totale equilibrio, con azioni combattute, difese strepitose e attacchi incisivi fino al 20-20. Poi un black out dell’Indomita lancia il Nola alla conquista del set 21-25. Nel quarto set, l’Indomita con Scariati in campo al posto di Tescione subisce subito l’ottima partenza degli ospiti che carichi a mille vanno subito avanti 3-8. Due punti consecutivi di Scariati riportano l’Indomita a meno 3 ma c’è poco da fare. Il Nola fugge via e va a chiudere il set 15-25, conquistando i tre punti. “Non sono scontento della prestazione, anzi se la valuto dal punto di vista dell’approccio e della gestione siamo andati molto meglio rispetto a sette giorni fa quando abbiamo vinto a Pomigliano. Siamo calati nella parte finale del terzo set soprattutto nella fase di ricezione punto. Le assenze e gli infortuni? Ci possono stare, ma non devono rappresentare un alibi. Abbiamo perso perché abbiamo commesso degli errori contro una squadra organizzata come Nola. La cultura dell’alibi è un aspetto che non riguarda questo gruppo”. Dopo questo ko l’Indomita resta comunque al secondo posto in classifica con un solo punto di vantaggio proprio sul Nola e sullo Sparanise e a cinque lunghezze dalla capolista Marcianise. 

sabato 10 dicembre 2016

Tre punti pesantissimi in palio: le ragazze alla Senatore sfidano il Forio

SERIE C FEMMINILE – NONA GIORNATA

INDOMITA SALERNO – GIARDINI POSEIDON FORIO

Ci sono gare in cui i punti valgono sicuramente tanto. Anche di più di quelli effettivamente in palio, quando si tratta di uno scontro diretto. Gare da non sbagliare, gare da vincere per spezzare la serie nera, ritrovare il sorriso e allontanarsi dai bassifondi della classifica. La gara di domani sarà una partita del genere e l’Indomita femminile è pronta a dare battaglia per conquistare tre punti fondamentali per il prosieguo della stagione. Domani, con fischio d’inizio anticipato alle 16.30, le ragazze di coach Tescione ospiteranno alla Senatore il Giardini Poseidon Forio. Uno scontro diretto per la salvezza, classifica alla mano. Infatti, l’Indomita fin qui ha collezionato tre punti, frutto della vittoria nel derby contro la Xenia Scafati mentre le isolane di punti in classifica ne hanno solo uno, quello conquistato grazie al tie break perso contro il Santa Maria di Costantinopoli. Otto sconfitte in otto giornate per il Forio, sette delle quali arrivate con il punteggio di 3-0. L’Indomita dal canto suo, come numeri non sta meglio, considerati gli ultimi cinque ko consecutivi con un solo set vinto, ma nelle ultime gare le ragazze di coach Tescione hanno dimostrato di essere in crescita. Sembra vicina la quadratura del cerchio, con un equilibrio di squadra che finalmente sembra essere sulla strada di essere raggiunto. Ora, però, bisogna dimostrarlo in campo, puntando anche sul calore del pubblico della Senatore. Per quanto riguarda la formazione coach Tescione si porta dietro ancora qualche piccolo dubbio che sarà sciolto soltanto all’immediata vigilia della partita. Una sfida importante e in tal senso la società, con in testa la presidente Maria Ruggiero, invita tutti gli appassionati e tifosi alla Senatore per sostenere le ragazze e spingerle un nuovo successo. 

venerdì 9 dicembre 2016

Alla Senatore è tempo di big match: i ragazzi sfidano il Nola Volley

SERIE C MASCHILE – NONA GIORNATA

INDOMITA SALERNO – NOLA VOLLEY

Le luci del grande volley si accendono alla palestra Matteo Senatore. E’ tempo di big match, è tempo di scontro al vertice per l’Indomita maschile. Domani (sabato 10 dicembre), fischio d’inizio ore 19.30 capitan Morriello e compagni ospiteranno il Nola Volley. Seconda contro terza, separate da quattro punti, per un match davvero tutto da vivere. Dopo due trasferte consecutive, intervallate dal turno di riposo previsto dal calendario, l’Indomita ritrova il calore del proprio pubblico e il fattore campo, alleati fondamentali in questo match sicuramente ostico. I ragazzi di coach Tescione che hanno ottenuto sette vittorie nelle sette gare disputate vanno a caccia di un successo per blindare il secondo posto in classifica, in attesa dello scontro diretto contro la capolista Marcianise, in programma il prossimo 17 dicembre. Un momento del campionato, quindi, sicuramente importante e per questo la squadra ha intensificato gli allenamenti nel corso della settimana anche per cercare di migliorare quanto non ha funzionato a Pomigliano nell’ultimo match disputato. Per quanto riguarda la formazione potrebbe esserci qualche novità, ma coach Tescione vuole tenere l’intero gruppo sulla corda. Di fronte ci sarà un Nola sicuramente forte e organizzato con diversi giocatori esperti e temibili. Fin qui la squadra partenopea ha perso solo due match, in casa contro Marcianise e in trasferta a Sparanise, conquistando l’intera posta in palio contro Volla, Avellino, Pomigliano, Colli Aminei ed Eburum nell’ultimo match disputato. Una gara che si annuncia quindi equilibrata ed emozionante, come quella dello scorso anno quando dopo cinque lunghi set a vincere è stata l’Indomita. Una sfida importante, quindi, questa contro il Nola, una sfida, ultima in casa per questo 2016, a cui la società, con in testa la presidente Maria Ruggiero, invita tutti gli appassionati e tifosi per sostenere i ragazzi e spingerli verso un nuovo risultato positivo.

giovedì 8 dicembre 2016

Sconfitta a Casagiove per le ragazze di coach Tescione

SERIE C FEMMINILE – OTTAVA GIORNATA

VOLLEYTIME CASAGIOVE-INDOMITA SALERNO 3-0
(25-20, 25-14, 25-16)
VOLLEYTIME: Balsamo, Bizzarro, Bobbio, Cuttaia, Decato, Micillo, Orgiano, Polidoro, Russo, Trotta, Sergio (L). All. Bobbio
INDOMITA: De Rosa A. 11, De Rosa C., Izzo 1, Liguori 6, Morea, Naddeo, Pagano 3, Sacco 5, Scoppetta 1, Vozzolo 1, Verdoliva (L), Rossin (L2). All. Tescione
Arbitro: Stellato di Caserta

Sconfitta a Casagiove contro il Volleytime per l’Indomita femminile. Nel recupero dell’ottava giornata, capitan Scoppetta e compagne giocano per lunghi tratti una buona pallavolo ma non basta per conquistare punti in casa della formazione casertana quinta in classifica generale. A inizio match, senza Losasso e con la rientrante Izzo solo in panchina, coach Tescione conferma la formazione schierata contro l’Elisa Volley Pomigliano, con l’under 16 Alessia De Rosa, top scorer del match con ben undici punti, confermata in posto 4. E proprio lei a inizio match a ricucire il primo break delle padrone di casa (5-1), portando l’Indomita in parità a quota 5. Casagiove scappa, l’Indomita rincorre: è questo il trend del primo set. Dopo il time out tecnico (12-10 Casagiove), l’Indomita con Liguori e un muro di Sacco trova il vantaggio sul 12-13. Poi un break di Casagiove, ancora Indomita a -1 sul 19-18. Dopo tre punti consecutivi per le padrone di casa sembra fatta, ma prima Liguori e poi un ace di Izzo riportano la squadra cara alla presidente Maria Ruggiero sul -2, 22-20. Poi l’allungo di Casagiove è deciso e il set si chiude 25-20. Dopo un buon primo set, l’Indomita parte bene anche nel secondo set e va avanti con i punti di Sacco e De Rosa. Ma è solo un’illusione. Casagiove accelera e soprattutto con le centrali fa male all’Indomita. Dopo l’ace di Pagano che segna l’8-6 arriva un break di 7-1 che spezza il set. Liguori con due punti consecutivi riporta l’Indomita a -4, 14-10, ma c’è poco da fare. Coach Tescione gioca anche la carta Naddeo, altro elemento dell’under 16, ma Casagiove chiude 25-14. Il terzo set ha un trend identico. L’Indomita parte alla pari, va anche avanti, 2-4, ma sull’8-7, Casagiove mette a segno un break di cinque punti. L’Indomita tenta l’ultima reazione, con Scoppetta, un pallonetto di Liguori e un muro di Pagano, riportandosi sul meno 3, 14-11. Ma è l’ultima fiammata. Casagiove scappa via e chiude in scioltezza 25-16. 

martedì 6 dicembre 2016

A caccia del colpaccio: le ragazze impegnate sul campo del Casagiove

SERIE C FEMMINILE – OTTAVA GIORNATA

VOLLEYTIME CASAGIOVE-INDOMITA SALERNO

Una trasferta ostica su un campo difficile contro una delle squadre più quotate del campionato. Una sfida non facile ma in cui l'obiettivo è continuare a dimostrare i progressi visti nell’ultimo match di campionato contro la capolista Pomigliano. Torna in campo, domani, mercoledì, fischio d’inizio alle ore 21 l’Indomita femminile di coach Tescione impegnata a Casagiove contro il Volleytime nel posticipo dell’ottava giornata del campionato di serie C femminile. Il match, era inizialmente programmato per sabato scorso, poi considerata l’indisponibilità, della struttura, eletta seggio elettorale, che ospita i match della squadra casertana, dopo accordi intercorsi tra i due club, è stato deciso di sputare la gara domani sera. E sarà un’Indomita davvero agguerrita quella che scenderà in campo contro la compagine casertana che in classifica ha ben quindici punti. Il Volleytime di coach Bobbio fin qui ha ottenuto cinque vittorie e due sconfitte, entrambe maturate in trasferta contro l’Elisa Volley Pomigliano, 3-2 e contro la Pessy Volley, 3-1. In casa capitan Orgiano e compagne hanno sempre vinto, superando nell’ordine Ribellina, S. Agata, al tie break, Costantinopoli e Forio. Un ottimo inizio di stagione per la formazione del presidente Di Pippo, che l’anno scorso ha chiuso al primo posto il girone C del campionato di serie D, conquistando 22 successi in 22 giornate. L’Indomita, dal canto suo va a caccia del primo successo esterno di questa stagione, dopo aver raccolto lontano dalla Senatore tanti applausi ma zero punti. Sarebbe davvero importante per capitan Scoppetta e compagne muovere la classifica anche per approfittare dei passi falsi delle rivali in zona salvezze e per arrivare con il morale a mille allo scontro delicatissimo di domenica prossima in casa contro il Forio, fanalino di coda del campionato. 

lunedì 5 dicembre 2016

I ragazzi a Pomigliano conquistano la settima vittoria stagionale

SERIE C MASCHILE – OTTAVA GIORNATA

ELISA VOLLEY POMIGLIANO - INDOMITA SALERNO 2-3
(22-25, 28-26, 26-24, 21-15, 12-15)

Settimo successo stagionale per l’Indomita maschile che passa a Pomigliano D’Arco sul campo dell’Elisa Volley, conservando l’imbattibilità stagionale. Non è stata la miglior Indomita quella vista alla palestra Falcone. La squadra di coach Tescione ha commesso, infatti, qualche errore di troppo e qualche disattenzione che poteva costare caro.  A inizio match il tecnico biancoblu ha schierato Tescione e Scariati schiacciatori, Califano opposto, Colace in regia, Rainone e Catone centrali e Del Gaizo libero. La gara è iniziata anche in discesa per l’Indomita che ha chiuso il primo set 25-22. Nel secondo set i padroni di casa allenati da coach Righi hanno diminuito la percentuale di errori e il match è stato molto più in equilibrio. Dopo un setpoint sprecato dai ragazzi di coach Tescione sono stati proprio i padroni di casa a chiudere 28-26. Nel terzo ancora grande equilibrio con l’Indomita che, però, non riesce a prendere il largo. Coach Tescione inserisce Morriello e Zaccaria per dare una scossa alla squadra. Nuovo arrivo in volata, ancora setpoint fallito dall’Indomita e Pomigliano che chiude 26-24. Nel quarto set, approfittando anche di un calo dei padroni di casa l’Indomita, con il rientrante Penna al posto di Catone, poi è riuscita a imporre finalmente il proprio superiore tasso tecnico e a chiudere il set in scioltezza sul 25-21. Poi al tie break, anche grazie a un pizzico di esperienza in più, la squadra di coach Tescione conquista la partita con il punteggio di 15-12. Sono così arrivati due punti in classifica, al termine di una gara non certamente esaltante, ma che hanno consentito all’Indomita di restare al secondo posto in classifica. Ora però la capolista Marcianise ha due punti di vantaggio in classifica su Scariati e compagni che, a loro volta, ne hanno quattro in più della coppia Sparanise-Nola. 

venerdì 2 dicembre 2016

Trasferta a Pomigliano: dopo la sosta i ragazzi in campo per riprendere la marcia

SERIE C MASCHILE – OTTAVA GIORNATA

ELISA VOLLEY POMIGLIANO - INDOMITA SALERNO

Dopo il turno di riposo obbligato torna in campo l’Indomita maschile. Domani, sabato pomeriggio, alle ore 18, i ragazzi di coach Tescione affronteranno in trasferta l’Elisa Volley Pomigliano. Per Morriello e compagni l’obiettivo è conquistare la settima vittoria stagionale in altrettante gare di campionato disputate e provare a recuperare quel punto di distanza dal Marcianise capolista, impegnato nell’ostico derby casertano contro lo Sparanise, terzo in classifica. La sfida in programma alla palestra Falcone, però, è una di quelle da prendere davvero con le molle. Il Pomigliano, dopo la retrocessione dello scorso anno dal campionato di serie B2, ha avviato un progetto triennale fondato sui giovani. Un gruppo che partita dopo partita sta acquisendo autostima e per questo non va assolutamente sottovalutato. In settimana coach Tescione, da questo punto di vista, è stato chiarissimo con i suoi ragazzi. Vietato guardare la classifica che vede il Pomigliano terzultimo con quattro punti, con l’unica vittoria ottenuta in casa ottenuta contro Avellino alla prima giornata. Il quarto punto però i partenopei l’hanno conquistato nell’ultimo match giocato in casa contro lo Sparanise, perdendo al tie break dopo essere stati in vantaggio due set a zero, giocando un’ottima gara. Per questo servirà l’Indomita migliore per strappare un successo importante anche in considerazione degli ultimi due match, prima della sosta natalizia con i ragazzi di coach Tescione che affronteranno prima il Nola alla Senatore e poi il Marcianise in trasferta. Per questo motivo il match di Pomigliano assume un valore ancora più importante. Un match che il tecnico biancoblu ha come di consueto preparato nel migliore dei modi, provando diverse soluzioni tattiche e schemi da utilizzare nel corso della sfida. 

lunedì 28 novembre 2016

Le ragazze mettono i brividi all'imbattuta capolista Pomigliano

SERIE C FEMMINILE – SETTIMA GIORNATA

INDOMITA SALERNO – ELISA VOLLEY POMIGLIANO 1-3
(25-15, 19-25, 13-25, 19-25)
INDOMITA: Cataldo 3, De Rosa A. 10, De Rosa C. 3, Liguori 12, Morea, Naddeo, Pagano, Pizzarelli, Sacco 3, Scoppetta 6, Vozzolo 1, Verdoliva (L), Rossin (L2). All. Tescione
POMIGLIANO: Storino, Cappelluzzo, De Falco, Valentino, Lanzetta, La Gatta, Coppola, Ricci, Ascione, Battaglia, Falgiano (L), Spinosa (L2). All. Leone
Arbitro: De Simone di Olevano sul Tusciano

Tanti applausi per l’Indomita, tre punti e tanti brividi per la capolista Elisa Volley Pomigliano. Questa la sintesi del match giocato alla Senatore e valido per la settima giornata. Un match in cui la formazione di coach Tescione ha giocato una gara sicuramente positiva mettendo in difficoltà l’imbattuta capolista partenopea che prima di questo match non aveva perso neppure un set in trasferta. Pomigliano, però, è stato sorpresa dalla partenza super dell’Indomita. In campo senza le centrali Izzo e Losasso, sostituite da Pagano e Cinzia De Rosa, con Sacco opposto, Scoppetta in regia, coach Tescione come schiacciatrici affianca a Liguori, la giovane under 16 Alessia De Rosa, all’esordio da titolare in serie C. E proprio la giovane schiacciatrice è tra le piacevoli sorprese della serata. Ci sono anche i suoi punti, che in tutto saranno ben dieci, a inizio match a mettere in difficoltà la formazione ospite. L’Indomita parte benissimo, concentrata e aggressiva e al time out tecnico è avanti 12-6. Il Pomigliano prova a reagire ma c’è poco da fare. Un muro di capitan Scoppetta vale il 16-8, poi Liguori firma il 19-12 con l’Indomita che vola alla conclusione fino al 25-15 finale. Nel secondo set coach Tescione schiera Cataldo al posto di Pagano mentre il Pomigliano cambia palleggiatrice con Battaglia al posto di De Falco. La capolista reagisce e scappa subito via. Al time out tecnico è 7-12. L’Indomita reagisce e con un parziale di 6-2 con i punti di Sacco e Cinzia De Rosa torna a meno 1. 
Pomigliano accelera nuovamente, Alessia De Rosa mette a terra il pallone del -2, 17-19 poi c’è anche il pallonetto di Liguori ma Pomigliano non commette errori e chiude 19-25. Nel terzo set la partenza delle ospiti trascinate da capitan Valentino è super. In un attimo l’Indomita si trova sotto 1-8. Liguori e Scoppetta provano a riaprire il set con l’Indomita che torna anche a meno 4, 10-14. Ma la capolista non fa sconti e chiude 13-25. Nel quarto set, si rivede l’Indomita d’inizio partita e la Senatore s’infiamma. Due punti consecutivi di Alessia De Rosa valgono il primo break del set, con l’Indomita che arriva al time out tecnico avanti di tre. Il Pomigliano, al rientro in campo, torna avanti di uno ma Liguori firma subito il 13-13. Poi l’accelerata decisiva del Pomigliano scappa via 15-20. L’Indomita torna a meno quattro e ha anche la palla per il -3. Ma l’ultimo punto è del Pomigliano che chiude 25-19. Arriva così la quarta sconfitta consecutiva per le ragazze di coach Tescione ma questo sicuramente è un ko differente rispetto ai precedenti. Innanzitutto per il valore dell’avversario ma poi perché la squadra, nonostante le assenze, ha dimostrato di essere viva e di poter giocare alla pari anche contro le squadre di vertice. 
“Sicuramente abbiamo giocato molto bene per quanto possiamo fare in questo momento” – ha dichiarato coach Tescione – “ e la differenza di punti in classifica non si è vista. Nel primo set abbiamo giocato in maniera perfetta, con il giusto equilibrio nella fase di ricezione punto, poi nel secondo e nel terzo set sono venute fuori loro, anche se noi le abbiamo agevolate con qualche errore di troppo”. Resta il rammarico per il quarto set con qualche decisione dubbia da parte dell’arbitro: “ L’errore arbitrale ci sta anche se è arrivato nei momenti decisivi del set. Ma questo è un problema comune a tutte le squadre perché la federazione manda un solo arbitro che certamente non può vedere tutto”. Tra le note positive l’esordio di De Rosa che è under 16: “Ha giocato una buona partita, ora dobbiamo migliorare anche nelle altre zone del campo”. 

sabato 26 novembre 2016

Alla Senatore arriva la capolista Pomigliano: le ragazze a caccia del colpaccio

SERIE C FEMMINILE – SETTIMA GIORNATA

INDOMITA SALERNO – ELISA VOLLEY POMIGLIANO

Sicuramente non l’avversario migliore e nel momento migliore. Ma a volte nello sport proprio dai momenti difficili nascono imprese e vittorie che possono dare una svolta a un intero campionato. Reduce da tre sconfitte consecutive, senza riuscire a conquistare neppure un set, l’Indomita femminile domani (domenica 27 novembre) con fischio d’inizio alle ore 19 ospita alla palestra Senatore l’imbattuta capolista Elisa Volley Pomigliano. Un match sulla carta sicuramente complicato per capitan Scoppetta e compagne che però in settimana hanno lavorato tanto, disputando anche un test amichevole contro la Mp Auto Cava, utile per provare schemi e soluzioni, per arrivare preparare a questa sfida con l’obiettivo di provare a fare lo sgambetto alla compagine partenopea. L’Elisa Volley Pomigliano fin qui ha superato S.Agata, Volleytime Casagiove e Pessy Volley in casa e Ribellina, Vsm Costantinopoli e Forio in trasferta totalizzando sedici punti, considerati i due successi al tie break negli scontri diretti contro Casagiove e Pessy, vincendo diciotto set e perdendone 4, nessuno dei quali in trasferta. Una striscia di successi questa della formazione partenopea che va ad aggiungersi ai nove consecutivi ottenuti nella scorsa stagione, sempre in serie C, ottenuti dopo la sconfitta rimediata a Battipaglia, lo scorso 21 febbraio. Da allora solo successi e dopo aver perso l’anno scorso i play off solo per un punto, quest’anno l’Elisa Volley di coach Leone non vuole farsi scappare l’obiettivo e ha allestito una squadra d’indubbio valore. Provare a fermare la capolista ma soprattutto tornare a vincere è l’obiettivo dell’Indomita che arriva a questa sfida con qualche dubbio di formazione che il tecnico scioglierà soltanto nell’immediata vigilia della sfida. 

venerdì 25 novembre 2016

Missione compiuta: i ragazzi si qualificano per la Final Four di Coppa Campania

COPPA CAMPANIA MASCHILE SECONDA FASE – TERZA GIORNATA

INDOMITA SALERNO-SACS NAPOLI 3-2
(26-24, 21-25, 19-25, 25-17, 18-16)
INDOMITA: Autuori 1, Califano 10, Catone 7, Colace, Memoli, Morriello 7, Pagano 1, Rainone 14, Scariati 17, Tescione 9, Zaccaria 13, Del Gaizo (L). All. Tescione
SACS NAPOLI: Armidoro, Barone, Cimmino, Della Monica, Giardino, Lumia Al., Lumia An., Patauner, Saggiomo, Comite (L). All. Iannone
Arbitro: Vicinanza di Salerno

Missione compiuta. Dopo un’autentica battaglia l’Indomita supera la Sacs Napoli e, per il secondo anno consecutivo, centra il traguardo della final four di Coppa Campania. Partita per cuori forti quella della Senatore tra due formazioni che hanno confermato il proprio valore strappando gli applausi dei tanti spettatori presenti. A inizio match coach Tescione schiera Morriello in regia, Scariati e Zaccaria schiacciatori, Catone e Rainone centrali, Califano opposto e Del Gaizo libero. Dopo il primo punto messo a segno dai partenopei, il set si apre nel segno dell’Indomita. Catone si fa sentire subito piazzando due muri, Scariati è efficace in attacco e l’Indomita scappa via. Sale poi in cattedra Zaccaria che tra attacchi dalla seconda linea, da posto quattro ed ace consente alla squadra di coach Tescione di andare al time out tecnico avanti 12-6. La Sacs Napoli replica e si riporta a meno 3, 14-11, ma Rainone con un ottimo primo tempo ristabilisce il più 5, 19-14. Ma con un parziale di 7-2 Lumia e soci ritrovano la parità a quota 21 e trovano addirittura il vantaggio 22-23. L’Indomita resta lucida e trova parità e vantaggio grazie a due muri di Catone e Pagano prima di chiudere 26-24 con un altro muro di Rainone. Nel secondo set dopo un avvio equilibrato, l’Indomita prova di nuovo a fuggire via e quando Morriello piazza l’ace, il tabellone della Senatore recita 10-7. Poi un ace di Zaccaria porta le squadre alla pausa sul 12-8 per i ragazzi cari alla presidente Maria Ruggiero. L’Indomita gioca bene e resta in avanti. Ancora Morriello firma il più 3, 17-14. Poi alcuni errori al servizio e in attacco consentono alla Sacs di rientrare e di portarsi in vantaggio sul 17-18. Un muro di Zaccaria vale la parità. Poi Rainone firma il nuovo vantaggio Indomita, ma lo scatto decisivo è di marca partenopea per il 21-15 finale. Nel terzo set l’Indomita parte male con un parziale di 0-4 interrotto dal solito Scariati, top scorer del match con 17 punti. Ma la Sacs spinge e sul 2-8, allora, entra in campo Tescione al posto di Zaccaria. Proprio il neoentrato mette subito a terra due punti che rilanciano l’Indomita che punto dopo punto, con Califano molto efficace, si avvicina fino a tornare a meno uno, 15-16. 
Poi la Sacs accelera nuovamente andando a chiudere 25-19. Nel quarto set l’Indomita scende in campo cattiva e concentrata, decisa a rimontare. E l’avvio dei ragazzi di Tescione è super. Un primo tempo di Catone vale il 6-2 poi Morriello mette a terra il 9-6 ma è il muro di Califano, che vale il 14-7 a dare la svolta al set. L’Indomita non sbaglia praticamente nulla: Del Gaizo è attentissimo in difesa e Scariati strappa applausi per un diagonale stretto che vale il 20-12. Poi chiusura in scioltezza fino al 25-17 che porta le squadre al tie break. Al quinto dopo un avvio equilibrato, è ancora l’Indomita a mettere a segno il primo strappo, grazie a due punti di Califano e due di Morriello. Un pallonetto di Tescione porta le squadre al cambio di campo, con il punteggio di 8-5 per l’Indomita. La Sacs, però non molla e torna in parità a quota 11. Poi dopo il 12-11 firmato Catone, Armidoro e soci effettuano il sorpasso. Sul 12-13 coach Tescione inserisce nuovamente in campo Zaccaria, mentre sul 12-14 con due matchpoint da annullare effettua un triplo cambio: dentro Autori, Pagano e Colace e fuori Catone, Morriello e Califano. Zaccaria annulla il primo match point per la Sacs, poi Autuori con ace fa esplodere la Senatore e porta l’Indomita avanti 15-14. Ancora parità. Zaccaria firma 16-15 ma la Sacs annulla il matchpoint. 

mercoledì 23 novembre 2016

Obiettivo Final Four di Coppa Campania: match decisivo contro la Sacs Napoli per i ragazzi

COPPA CAMPANIA MASCHILE SECONDA FASE – TERZA GIORNATA

INDOMITA SALERNO-SACS NAPOLI

L’ultimo ostacolo prima di tagliare il primo traguardo stagionale. L’ultima sfida da vincere per entrare a far parte delle magnifiche quattro che si contenderanno l’edizione 2016/2017 della Coppa Campania. Domani, giovedì, con fischio d’inizio alle ore 21, l’Indomita di coach Tescione ospiterà alla Senatore la Sacs Napoli per l’ultima sfida della Pool 2 della seconda fase di Coppa Campania. Un match decisivo per la società della presidente Maria Ruggiero che, con un risultato positivo, taglierebbe per il secondo anno consecutivo il traguardo della Final Four. Alla vigilia di quest’ultima sfida, la classifica del girone vede in testa proprio la Sacs Napoli, già qualificata, con cinque punti, seguita da Indomita e Atripalda con quattro e infine lo Sparanise con due. Sia gli irpini sia i casertani hanno già disputato tutti i match. All’Indomita, quindi, dopo il ko al tie break ad Atripalda e la vittoria interna contro Sparanise, per tagliare il traguardo basterebbe anche conquistare un solo punto. Discorsi che però poco riguardano il coach Tescione e i suoi ragazzi pronti a scendere in campo per conquistare il successo pieno anche perché chiudere al primo posto il girone assicurerebbe il vantaggio di giocare nella semifinale della Final Four contro la seconda della Pool 1 che si è chiusa con la qualificazione del Rione Terra Pozzuoli, primo e del Colli Aminei, secondo. Reduce da sei successi consecutivi in campionato, in sei giornate, l’Indomita punta a confermare il proprio stato di forma contro una compagine molto attrezzata e destinata a essere una delle protagoniste di questa stagione. Inserita nel girone A, la compagine partenopea, che può contare su elementi d’indubbio spessore quali Patauner e Armidoro, ha fin qui ottenuto quattro vittorie e una sconfitta, in casa contro l’Ischia alla seconda giornata, che sono valse il terzo posto in classifica con dieci punti. Dopo la vittoria di domenica ottenuta ad Avellino, la squadra di coach Tescione, dal canto suo, è tornata subito ad allenarsi in vista di questa sfida di Coppa Campania. Una sfida sicuramente molto importante in cui potrà rivestire un ruolo decisivo anche il pubblico.

lunedì 21 novembre 2016

Sei su sei: i ragazzi non si fermano e battono anche l'Olimpica Avellino

SERIE C MASCHILE – SESTA GIORNATA

OLIMPICA AVELLINO - INDOMITA SALERNO  1-3
(17-25, 15-25, 25-23, 13-25)
AVELINO: De Mattia A., De Mattia G., Vetrano, Angiuoni, Guariniello, Malanga, Gengaro, Lombardi F., Cerza, Lombardi M., De Sanctis, Ronda (L). All. Di Costanzo
INDOMITA: Autuori, Califano 11, Catone 7, Colace, Morriello 2, Pagano 3, Rainone 5, Scariati 4, Tescione 9, Zaccaria 10, Del Gaizo (L). All. Tescione

Sei su sei: non si ferma la marcia dell’Indomita maschile che vince anche in casa dell’Olimpica Avellino. 3-1 il risultato finale a favore di capitan Morriello e compagni, bravi a uscire con tre punti importanti da un testacoda molto insidioso, soprattutto grazie ad un approccio al match molto positivo sin dai primi palloni. Coach Tescione schiera Morriello palleggiatore, Califano opposto, con Catone e Rainone centrali, Del Gaizo libero e Zaccaria e Tescione schiacciatori. L’Indomita parte subito forte mettendo in difficoltà i padroni di casa al servizio e in attacco. Alla fine del primo set sono solo 17 i punti conquistati dall’Olimpica Avellino. L’avvio del secondo set è più equilibrato, ma al time out tecnico è 12-9 Indomita. Coach Tescione cambia inserendo Pagano e Colace per Morriello e Califano. L’Indomita scappa sul 20-14 poi al rientro in campo di Morriello e Califano, quest’ultimo top scorer del match con undici punti, i biancoblu chiudono il set in scioltezza sul 25-15. Nel terzo set l’Olimpica Avellino tenta il tutto per tutto e l’Indomita commette l’errore di calare d’intensità. Qualche errore di troppo consente ai padroni di casa di acquistare fiducia e si gioca praticamente punto a punto. Sul 22-23 coach Tescione inserisce anche Scariati, ma a chiudere il set sono i padroni di casa con il punteggio di 23-25. Nel quarto set l’Indomita parte subito forte, con eloquente 7-1. Al time out tecnico i ragazzi di coach Tescione sono avanti di dieci. Gioca bene la squadra cara alla presidente Ruggiero che passa al centro con Catone e Rainone ed efficace con i suoi tre schiacciatori, Scariati, Zaccaria e Tescione. Per l’Olimpica Avellino c’è poco da fare; l’Indomita chiude 25-13 conquistando così la sesta vittoria stagionale. Con questo successo l’Indomita resta al primo posto in classifica con 17 punti, due in più del Marcianise che ha vinto il big match di giornata in casa del Nola Volley. 

In casa del Ribellina ancora una sconfitta per le ragazze di coach Tescione

SERIE C FEMMINILE – SESTA GIORNATA

RIBELLINA VOLLEY - INDOMITA SALERNO 3-0
(25-20, 25-16, 25-19)
RIBELLINA: Crisci, D’Aiello, De Lucia, Fucci, Greco, Iovino, Piscitelli, Sposito, Verlezza, Nigriello (L), Morgillo (L2). All. De Lucia
INDOMITA: De Rosa A., De Rosa C., Izzo 4, Liguori 10, Morea, Naddeo, Pagano, Sacco 6, Scoppetta 7, Vozzolo 8, Verdoliva (L), Rossin (L2). All. Tescione

Sconfitta esterna per l’Indomita femminile che cade 3-0 a Santa Maria a Vico contro il Ribellina Volley. Nel remake del duello promozione della scorsa stagione, in serie D, le ragazze di coach Tescione, rispetto agli ultimi match, mostrano importanti segnali di crescita. Non sufficienti però per portare a casa importanti punti per la salvezza. Senza Losasso e Cataldo, coach Tescione conferma Sacco con Liguori in 4, Vozzolo opposto con Scoppetta in regia, Verdoliva libero, mentre le due centrali sono Izzo e Pagano. Nel primo set il Ribellina parte subito forte e l’Indomita si trova costretta a recuperare. Liguori, top scorer del match per l’Indomita con dieci punti, prova a suonare la carica, ma le padrone di casa non si distraggono e chiudono 25-20. Nel secondo set, invece, c’è sicuramente meno equilibrio. Sono troppi gli errori dell’Indomita nei diversi fondamentali. Coach Tescione, in panchina con l’assistant coach Pala Barletta e il dirigente Candeloro Plaitano, prova chiamando time out a porre rimedio. C’è poco da fare, però, e così il Ribellina può controllare in scioltezza, ringraziare per i punti in regalo e chiudere 25-16. Nel terzo set capitan Scoppetta e compagne giocano il tutto per tutto cercando di riaprire l’incontro. Dopo un iniziale vantaggio biancoblu, il Ribellina si riporta in vantaggio. Quando poi l’Indomita ha la possibilità concreta di riavvicinarsi e di riaprire il set, ecco un errore che manda tutto in fumo. Il Ribellina non si distrae e chiude così 25-19 la sfida che consente a capitan Crisci e compagne di conquistare il secondo successo stagionale. Grande amarezza in casa Indomita per la terza sconfitta consecutiva, arrivata, peraltro in uno scontro diretto. 

sabato 19 novembre 2016

Testacoda ad Avellino: i ragazzi a caccia del sesto successo consecutivo

SERIE C MASCHILE – SESTA GIORNATA

OLIMPICA AVELLINO - INDOMITA SALERNO

Vincere per continuare a volare. Un testacoda da affrontare con la giusta grinta e cattiveria agonistica per conquistare altri tre punti e assicurarsi un’altra settimana in testa alla classifica. Domani, domenica, con fischio d’inizio alle 18, l’Indomita scende in campo sul campo della Nuova Gs Olimpica Avellino. Una gara sicuramente importante in cui la squadra di coach Tescione dovrà essere brava a mantenere alta la concentrazione, scendendo in campo senza assolutamente guardare alla classifica. Infatti, se da un lato l’Indomita ha fin qui effettuato percorso netto, vincendo cinque partite su cinque, dall’altro l’Olimpica Avellino fin qui ha perso tutte le cinque gare disputate, non riuscendo a conquistare neppure un set. In queste prime cinque giornate la squadra irpina ha, infatti, perso in trasferta contro Pomigliano, Marcianise ed Eburum e in casa contro Nola e Sparanise. Un inizio di stagione non certo facile per la formazione biancoverde che l’anno scorso ha chiuso il campionato all’ultimo posto con un solo punto, riuscendo però a trovare la salvezza ai play out. “Partite facili non ce ne sono” – ha dichiarato alla vigilia il tecnico dell’Indomita, Francesco Tescione – “soprattutto fuori casa in serie C, ogni trasferta può sempre presentare delle insidie. Dobbiamo scendere in campo con il giusto approccio mantenendo sempre una concentrazione elevata perché questi sono punti importanti da conquistare al fine di poter giocare gli scontri diretti al pari con le altre formazioni”. Dal punto della classifica, inoltre, l’Indomita potrebbe ulteriormente allungare approfittando dello scontro diretto in programma tra Nola e Marcianise che occupano, con una gara in meno disputata, la seconda posizione in classifica alle spalle di Morriello e compagni. 

venerdì 18 novembre 2016

Le ragazze di coach Tescione a caccia del riscatto sul campo del Ribellina

SERIE C FEMMINILE – SESTA GIORNATA

RIBELLINA VOLLEY - INDOMITA SALERNO

A caccia del riscatto e del primo successo in trasferta. L’Indomita di coach Tescione, domani, sabato pomeriggio, con fischio d’inizio alle ore 18 sarà di scena a Santa Maria a Vico sul campo del Ribellina Volley. Una sfida importante per l’attuale stagione ma che, inevitabilmente, riporta il pensiero alla scorsa stagione quando le due squadre hanno dato vita insieme al Roccarainola a un duello in vetta emozionante e combattuto chiusosi poi proprio con la promozione del Ribellina. Una promozione per Crisci e compagne ottenuta aritmeticamente proprio nella sfida diretta alla penultima giornata contro l’Indomita in una palestra stracolma di tifosi di entrambe le squadre e poi ottenuta anche dall’Indomita la settimana successiva grazie al successo casalingo contro la Folgore Vairano. E ora le due squadre si ritrovano in serie C, ancora una volta appaiate in classifica. Questa volta non in testa ma nelle zone calde, entrambe a tre punti. L’Indomita fin qui ha vinto solo contro lo Xenia Scafati ed è reduce da due sconfitte consecutive in casa del S.Agata e alla Senatore contro il Caivano. Il Ribellina ha vinto solo il match in casa del Forio ed è reduce da due ko, in casa contro la Pessy Volley e a Nola nell’ultimo turno. Una sfida sicuramente importante quindi per la classifica e anche per il morale per un’Indomita desiderosa di riscattare le ultime prestazioni non certo esaltanti. Nel corso della settimana coach Tescione ha lavorato molto con le sue ragazze su specifiche situazioni tattiche per preparare al meglio la sfida in programma alla palestra Bachelet. “Affrontiamo una squadra sicuramente ostica” – ha dichiarato alla vigilia il capitano dell’Indomita, la palleggiatrice Annapaola Scoppetta – “e troveremo, inoltre, un ambiente sicuramente caldo. Questo però deve darci ancora maggior carica e voglia di giocare per conquistare il primo successo esterno di questo campionato. 

lunedì 14 novembre 2016

Netta sconfitta casalinga per le ragazze contro il Caivano

SERIE C FEMMINILE – QUINTA GIORNATA

INDOMITA SALERNO – PHOENIX CAIVANO 0-3
(10-25, 18-25, 16-25)
INDOMITA: De Rosa A., De Rosa C., Izzo 1, Liguori 10, Losasso 8, Morea, Pagano, Pizzarelli, Sacco 2, Scoppetta 4, Vozzolo 3, Verdoliva (L), Rossin (L2). All. Tescione
CAIVANO: Bianco, Borrelli, Canzanella, Cappiello, D’Amico, D’Aquino, Menozzi A., Menozzi S., Piscopo, Russo, Stellato, Pietrantonio (L). All. Tambaro
Arbitro: Ferrante di Salerno

Netta sconfitta casalinga per l’Indomita femminile che alla Senatore perde 3-0 contro la Phoenix Caivano al termine di una partita caratterizzata da tanti, troppi errori in tutti i fondamentali contro una squadra compatta e che sicuramente sarà protagonista in questo campionato di serie C. A inizio match coach Tescione schiera Scoppetta in regia, Vozzolo opposto, Liguori e Sacco di banda, Izzo e Losasso centrali e Verdoliva libero. Dopo un ace della Liguori che apre il match, l’Indomita va subito in difficoltà e al time out tecnico Caivano è già avanti 12-5. Due punti consecutivi di Losasso e Liguori per il 7-13 regalano solo l’illusione della rimonta. Caivano con Russo, Canzanella e D’Aquino ben azionate dalla Menozzi senza problemi va a chiudere il set con un eloquente 25-10. Nel secondo set, supportata dai propri tifosi, l’Indomita prova a reagire. A suonare la carica è ancora Roberta Losasso con quattro punti, ma al time out tecnico è 12-6 Caivano. Capitan Scoppetta firma il meno 4, 15-19, ma Caivano allunga nuovamente e va a chiudere 25-18. Nel terzo parziale, che si apre con un altro ace della Liguori, top scorer in casa Indomita con dieci punti, l’Indomita vive il suo momento migliore. Losasso firma il 6-6, poi Liguori mette a terra il punto dell’8-9. 
Ma con un parziale devastante di 12-2 Caivano mette in ghiaccio il set prima di chiudere 25-16, conquistando così l’intera posta in palio. “La prestazione è sicuramente negativa” – ha dichiarato coach Tescione –“credo sia la nostra peggior partita fin qui disputata in questa stagione. C’è qualcosa da rivedere, siamo mancati in molti fondamentali. L’atteggiamento è stato poco positivo non abbiamo approcciato il match con le giuste motivazioni, anche se di fronte avevamo una squadra forte. I nostri obiettivi, comunque, non cambiano: dobbiamo salvarci il prima possibile”. La squadra riprenderà la preparazione domani in vista della delicata trasferta di sabato prossimo sul campo del Ribellina Volley. 

domenica 13 novembre 2016

Cinque partite e cinque vittorie: non si ferma la corsa dei ragazzi

SERIE C MASCHILE – QUINTA GIORNATA

INDOMITA SALERNO – VOLLEY VOLLA 3-0
(25-20, 25-19, 25-17)
INDOMITA: Califano 7, Catone 5, Colace 1, Memoli, Morriello 2, Pagano, Rainone 5, Scariati, Tescione 10, Zaccaria 20, Del Gaizo (L). All. Tescione
VOLLA: Ruotolo, De Stefano, Ursomando, Nardiello, Bruno, Forlenza, Ruggiero, Sarmiento, Cuccurese, Vitale, Persico, Mautone (L). All. Caserta
Arbitro: Ragone di Eboli


Quinta partita e quinta vittoria: non si ferma la corsa dell’Indomita maschile. Alla Senatore, capitan Morriello e compagni superano agevolmente il Volley Volla conservando così il primo posto in classifica. Una vittoria meritata al termine di un match ben giocato dai ragazzi di coach Tescione sin dalle prime battute. Morriello in regia, Califano opposto, Zaccaria e Tescione di banda, Rainone e Catone centrali, Del Gaizo libero: queste le scelte di coach Tescione a inizio match. Il primo set inizia con l’Indomita che va subito avanti 4-1 e il Volla che ritrova la parità a quota 4. Ma poi l’Indomita trascinata dai punti di Zaccaria, molto incisivo sia in attacco sia in battuta, scappa via. Al time out tecnico i ragazzi cari alla presidente Ruggiero arrivano sul 12-8, anche grazie a due punti consecutivi di Morriello. Al rientro in campo ancora Zaccaria e poi Rainone in primo tempo e Tescione portano l’Indomita sul 20-10. Un leggero calo di tensione consente al Volla  di rientrare fino al -3, 21-18. Ma prima Califano poi Tescione con un mani e fuori respingono gli ospiti, prima del punto del 25-10 messo a terra da Zaccaria. Zaccaria che apre con un punto anche il secondo set, subito seguito da due punti di Tescione. 
Il Volla non ci sta e resta incollato ai padroni di casa I cambi effettuati da coach Caserta funzionano e dopo il time out tecnico, 12-11 Indomita, il Volla va addirittura avanti di tre, 14-17. L’Indomita non si scompone. Califano va a segno poi due ace di Zaccaria riportano i padroni di casa avanti. Tescione firma il 22-18 poi Zaccaria, top scorer del match con ben 20 punti, dalla seconda linea strappa gli applausi dei tifosi presenti per il 23-19. Catone conquista il pallone per chiudere il set, vinto dall’Indomita 25-19. Nel terzo set non c’è praticamente storia. L’Indomita parte subito forte con i punti dei propri schiacciatori, azionati da Colace entrato al posto di Morriello. Al time out tecnico i ragazzi di coach Tescione sono avanti 12-6. Il Volla tenta l’ultimo recupero fino al 15-13, ma l’Indomita non fa sconti. Entra anche Memoli all’esordio stagionale. La squadra gioca bene, diverte e si diverte per poi chiudere in scioltezza 25-17, conquistando la quinta vittoria consecutiva in campionato. 

“Tra le note positive di questo match” – ha dichiarato un soddisfatto coach Tescione a fine gara – “il fatto che la squadra si stia abituando a vincere. Va detto che fin qui non abbiamo incontrato squadre di fascia alta ma l’obiettivo era fare bottino pieno in queste prime giornate e ci siamo riusciti. Stiamo cercando un equilibrio di squadra differente sperando di essere al completo il prima possibile”. Non è mancata, però, qualche nota negativa: “Le cose provate negli allenamenti settimanali sono riuscite, abbiamo ancora dei piccoli cali, soprattutto in fase di ricezione e questo non deve accadere”. Dopo questo successo l’Indomita tornerà in capo domenica prossima ad Avellino, sul campo dell’Olimpica. 

sabato 12 novembre 2016

Grinta e voglia di riscatto: le ragazze alla Senatore contro la Phoenix Caivano

SERIE C FEMMINILE – QUINTA GIORNATA

INDOMITA SALERNO – PHOENIX CAIVANO

Sfruttare il fattore campo, il calore del pubblico e tornare a vincere. Dopo la sconfitta in casa della Gimel S.Agata l’Indomita femminile va a caccia del riscatto alla Senatore. Domani, domenica, fischio d’inizio fissato per le 19, le ragazze di coach Tescione ospiteranno la Phoenix Caivano. Un match sicuramente ostico ma che l’Indomita ha preparato nei minimi dettagli nel corso della settimana. Con entusiasmo e grinta Verdoliva e compagne si sono messe subito alle spalle la sconfitta di domenica scorsa, allenandosi con grande intensità per arrivare preparate alla sfida contro il Caivano. Un Caivano che in classifica ha ben otto punti. La squadra partenopea ha vinto fin qui tre gare. Nelle prime due giornate ha superato il Costantinopoli e il Forio per poi perdere 3-0 alla terza giornata in casa della Pessy Volley con un terzo set chiusosi 35-33 e trovare, poi, l’immediato riscatto domenica scorsa battendo il Nola Città dei Gigli con il punteggio 3-2. Una posizione di classifica anche sorprendere questa del Caivano che è una delle neopromosse, così come l’Indomita, avendo conquistato la promozione in serie C la scorsa stagione, chiudendo al secondo posto il girone B di serie D, alle spalle del Vb 70 Pomigliano. Numeri e statistiche che però poco possono interessare a capitan Scoppetta e compagne che hanno un unico obiettivo: quello di conquistare i tre punti e rilanciarsi in classifica. Per quanto riguarda la formazione che scenderà in campo dall’inizio, coach Tescione potrebbe apportare qualche modifica allo starting six utilizzato domenica scorsa. Sicuramente in campo ci sarà la centrale Losasso, che partita dopo partita, affinando l’intesa con la palleggiatrice, sta diventando sempre più un elemento determinante per la squadra. 

venerdì 11 novembre 2016

Alla Senatore arriva il Volla: i ragazzi a caccia del pokerissimo

SERIE C MASCHILE – QUINTA GIORNATA

INDOMITA SALERNO – VOLLEY VOLLA

Vincere per continuare a volare. Conquistare altri tre punti per restare in vetta e sognare. Dopo aver ottenuto quattro vittorie in quattro giornate, l’Indomita Salerno va a caccia del quinto sigillo stagionale. Domani, sabato, con fischio d’inizio alle 19.30 capitan Morriello e compagni sfideranno alla Senatore il Volley Volla. Una gara importante per l’Indomita, una sfida da prendere con le molle e la dovuta concentrazione, senza guardare assolutamente la classifica, come ha ribadito coach Tescione nel corso degli allenamenti settimanali ai suoi ragazzi. Il Volla, infatti, in queste prime quattro giornate ha ottenuto soltanto un punto. Dopo aver perso le prime due gare del campionato contro Marcianise e Nola, il Volla ha dato segnali di crescita perdendo 3-1 sul campo dello Sparanise e soprattutto in casa contro l’Eboli, match finito al tie break che ha fruttato l’unico punto fin qui conquistato dalla formazione partenopea. Numeri e statistiche che poco devono riguardare la compagine di coach Tescione chiamata a conquistare il quinto successo stagionale, regalando un’altra serata di festa ai tifosi biancoblu e soprattutto dando così un segnale importante anche alle dirette concorrenti per le zone alte della classifica del girone B. Per quanto riguarda la formazione, coach Tescione potrebbe apportare qualche modifica, ma sicuramente poi nel corso del match potrà esserci spazio anche per chi inizialmente andrà in panchina, a testimonianza ulteriore della validità dell’intera rosa messa a disposizione del tecnico dalla società presieduta dalla presidente Maria Ruggiero. Non è la prima volta che Indomita e Volla si affrontano alla Senatore. Nella stagione 2012/2013 alla penultima giornata l’Indomita vinse 3-2 al termine di un match molto combattuto. Nel 2014/2015, invece, alla quarta giornata il Volla s’impose con un netto 3-0. Al termine di quel campionato, poi, la formazione partenopea, chiuso il girone al secondo posto, fu eliminata nella fase 2 dei play off promozione. Da lì la decisione di ripartire dalla serie D, nella scorsa stagione, chiusasi con l’immediato ritorno nel massimo campionato regionale, grazie al secondo posto con ben 60 punti. 

lunedì 7 novembre 2016

Trasferta amara per le ragazze in casa della Gimel S.Agata

SERIE C FEMMINILE – QUARTA GIORNATA

GIMEL SANT’AGATA - INDOMITA SALERNO 3-0
(25-22, 25-22, 25-20)
GIMEL SANT’AGATA: Esposito S., Marciano, Maresca, Casa, De Gregorio, Castellano, Incarnato, Aversa, Mastellone, Esposito M. (L). Al. Terminiello
INDOMITA SALERNO: Scoppetta 2, Liguori 2, Sacco 8, Vozzolo 9, Izzo 8, Losasso 12, Pagano, Naddeo, Morea, Cataldo, Verdoliva (L), Rossin (L2). All. Tescione
Arbitro: De Simone di Torre del Greco

Torna a casa a mani vuote l’Indomita femminile dalla trasferta in casa della Polisportiva S.Agata. 3-0 il risultato finale a favore delle padrone di casa e tanta amarezza in casa Indomita. Diversi errori, soprattutto al servizio, condizionano inevitabilmente il match della neopromossa squadra di coach Tescione che ha però dimostrato di avere i mezzi per giocare alla pari con tutte in questo campionato di serie C. L’Indomita scende in campo con Izzo e Losasso centrali, Liguori e Sacco di banda, Vozzolo opposto, Scoppetta al palleggio e Verdoliva libero. L’inizio di match è a favore delle padrone di casa che vanno avanti subito 7-2. Poi con Losasso, top scorer dell’incontro con ben 12 punti, al servizio l’Indomita reagisce e si porta avanti 10-7, per poi girare al time out tecnico in vantaggio 12-8. Scoppetta e compagne restano a lungo avanti ma subiscono la rimonta e l’allungo decisivo nel finale delle padrone di casa che chiudono 25-22. Nel secondo set in campo c’è grande equilibrio con l’Indomita che al time put tecnico è avanti 12-10. Poi sul 17-17 un black out delle ragazze care alla presidente Ruggiero consente al S.Agata di mettere a segno quattro punti consecutivi e poi di gestire fino al 25-22 finale. Nel terzo set il trend è il medesimo, con l’Indomita avanti e il S.Agata che recupera. Poi sul 15-15 ecco il break decisivo che consente alle padrone di casa di veleggiare fino al 25-20 finale. 

I ragazzi calano il poker e volano in testa alla classifica

SERIE C MASCHILE – QUARTA GIORNATA

APD VICTORIA MARANO - INDOMITA SALERNO 1-3
(26-24, 19-25, 26-28, 23-25)
MARANO: Franzese, Accurso, Marino, Fasulo, Ciaminelli, Conte, Ricciardello, Cristofori (L). All. Marzocchi
INDOMITA: Morriello, Colace, Penna, Catone, Rainone, Tescione, Scariati, Zaccaria, Califano, Pagano, Memoli, Del Gaizo. All. Tescione (in panchina Vitale)

Quarta vittoria consecutiva e primo posto in classifica. L’Indomita maschile passa anche sul campo del Victoria Marano, conservando l’imbattibilità stagionale. Gara equilibrata ed emozionante questa giocata al Palamarano con i padroni di casa che hanno ribattuto colpo su colpo e tenuto testa alla compagine cara alla presidente Ruggiero. Senza coach Tescione, impegnato con la femminile, di scena in contemporanea in casa della Gimel S.Agata, in panchina va il suo vice, Pasquale Vitale, all’esordio sulla panchina della prima squadra. Il primo set inizia con l’Indomita in campo con Penna e Rainone centrali, Morriello palleggiatore, Pagano opposto, Scariati e Zaccaria schiacciatori e Del Gaizo libero. Sin dalle prime battute la gara è molto equilibrata e il primo set se lo aggiudicano i padroni di casa 26-24. L’Indomita reagisce subito e conquista in scioltezza il secondo set con il punteggio di 25-19, sbagliando poco e con grande incisività in attacco. Il terzo set è ancora nel segno dell’equilibrio. Coach Vitale attinge anche dalla panchina, sfruttando il doppio cambio palleggiatore-opposto, inserendo Colace e Califano con quest’ultimo particolarmente incisivo in attacco. Qualche errore di troppo soprattutto in battuta rischia di pregiudicare il set ma ai vantaggi non perdono lucidità e freddezza e chiudono 28-26. Nel quarto set l’Indomita parte bene e riesce a mantenere il vantaggio per gran parte del parziale. Marano non molla e ritrova la parità a quota 23. Vitale allora inserisce Catone che mette a terra il decisivo pallone del 24-23, preludio del 25-23 finale che consegna all’Indomita il successo e tre punti pesantissimi in classifica. “E’ stata una partita molto bella e combattuta” – ha dichiarato coach Vitale al termine dell’incontro – “abbiamo giocato contro una squadra molto organizzata che darà filo da torcere a tutti in questo campionato. 

sabato 5 novembre 2016

Le ragazze di coach Tescione a caccia del primo colpo in trasferta

SERIE C FEMMINILE – QUARTA GIORNATA

GIMEL SANT’AGATA - INDOMITA SALERNO

Impegno in trasferta per l’Indomita femminile di coach Tescione. Capitan Scoppetta e compagne domani, fischio d’inizio alle ore 18, saranno di scena sul campo della Gimel Sant’Agata. Dopo la prima vittoria stagionale ottenuta contro lo Xenia Scafati, l’Indomita va a caccia dei primi punti stagionali anche in trasferta. Fin qui lontano dalla Senatore la squadra cara alla presidente Ruggiero ha giocato soltanto il derby di Battipaglia, perso a testa alta con il punteggio di 3-1. La squadra, nell’ultimo match, ha dimostrato di essere in crescita e in gruppo ci sono grande entusiasmo e voglia di fare bene. Questa contro il Sant’Agata è una sfida inedita. Sia l’Indomita sia la compagine partenopea hanno conquistato la promozione in serie C nel 2010/2011 stravincendo i rispettivi gironi ma in serie C poi i due club sono stati sempre inseriti in raggruppamenti diversi. Per la Gimel questo è il sesto campionato consecutivo nel massimo campionato regionale. Il miglior piazzamento è stato ottenuto nella scorsa stagione con la squadra che ha chiuso al settimo posto a quota 33 punti. Quattro, invece, i punti fin qui collezionati in campionato dalle ragazze di coach Terminiello, frutto del successo casalingo contro il Costantinopoli e del tie break perso nell’ultimo turno a Casagiove. Completa il bilancio della compagine partenopea, la sconfitta all’esordio, 3-0, in casa del Pomigliano. Una sfida che si annuncia quindi sicuramente equilibrata e tutta da seguire con la squadra di coach Tescione che in settimana ha lavorato con grande grinta in palestra per arrivare preparata nel migliore dei modi a questo appuntamento. 

I ragazzi a Marano a caccia del poker. Coach Vitale: "Per me sarà un grande onore"

SERIE C MASCHILE – QUARTA GIORNATA

APD VICTORIA MARANO - INDOMITA SALERNO

A caccia del poker. L’Indomita maschile dopo i primi tre successi ottenuti nelle prime tre giornate scende in campo domani per continuare la striscia positiva di questo inizio stagione e continuare nel percorso di crescita sia per quanto riguarda la condizione fisica, sia per quanto riguarda il livello di gioco. Capitan Morriello e compagni saranno di scena al Palamarano di Marano con fischio d’inizio alle 18.30 per affrontare l’Apd Victoria, nel match valido per la quarta giornata del campionato di serie C. Otto i punti dell’Indomita in classifica, seconda a un punto dalla capolista Marcianise, cinque quelli della compagine partenopea. Il Marano, dopo la sconfitta all’esordio sul campo del Marcianise, ha superato in casa al tie break lo Sparanise mentre nell’ultimo turno ha vinto 3-1 sul campo dell’Eburum. L’anno scorso la compagine partenopea ha chiuso il campionato di Prima Divisione al terzo posto, conquistando l’accesso ai play off. Poi con i successi contro La Fenice, in tre gare e contro il Volley World, in solo due partite, il Marano è stato promosso in serie D, prima di essere ammesso, nel corso dell’estate, al campionato di serie C. Rispetto alla squadra che ha vinto il campionato l’anno scorso, sono stati diversi gli innesti di giocatori di categoria. Una squadra ostica da affrontare per l’Indomita che arriva a questo match con l’intero organico a disposizione sulle ali dell’entusiasmo dopo i primi successi stagionali: “Domani ci aspetta un bell’incontro” – ha dichiarato alla vigilia Pasquale Vitale, da quest’anno vice di coach Tescione – “contro una squadra di buon livello che ha in organico diversi giocatori abituati a questo tipo di campionati. Noi, nel corso di questa settimana, ci siamo allenati bene, con un buon ritmo e buona intensità. Sicuramente disputeremo una buona partita, sono molto fiducioso”. Resta comunque un match da prendere con le molle: “Possiamo aspettarci di tutto, non conoscendo completamente il nostro avversario. Fortunatamente, però noi siamo una squadra preparata in tutti i fondamentali e vogliamo dimostrarlo anche a Marano domani”. Un match particolare anche per Pasquale Vitale, l’anno scorso capitano e che, considerato che coach Tescione sarà impegnato in contemporanea con la femminile, domani avrà il compito di guidare la squadra in questa trasferta: “Passare dal campo alla panchina è stato un passaggio abbastanza semplice poiché sono anni che alleno il settore giovanile, quindi ero anche mentalmente predisposto. Ovviamente sedere sulla panchina della prima squadra dell'Indomita per me è un grande onore e soprattutto una grande emozione. A essere sincero è addirittura più bello che indossare la fascia da capitano”.

lunedì 31 ottobre 2016

Tanti applausi e tre punti:contro Scafati il primo successo stagionale per le ragazze


INDOMITA SALERNO – XENIA SCAFATI 3-1
(14-25, 25-20, 25-23, 25-14)
INDOMITA: Cataldo 13, De Rosa A., De Rosa C., Izzo 10, Liguori 10, Losasso 10, Morea, Pagano, Sacco 3, Scoppetta 5, Vozzolo 10, Verdoliva (L), Rossin (L2). All. Tescione
XENIA: Catapano, Cozzolino, D’Auria L., De Gennaro, Di Genua, Iozzino, Maresca, Monti, Mosiello, Palumbo, Vaccaro, D’Auria D. (L). All. Sannino
Arbitro: Ragone di Eboli

Questa volta oltre gli applausi ci sono anche i punti. E sono punti davvero importanti. Arriva la prima vittoria stagionale per l’Indomita femminile che alla Senatore vince il derby contro lo Xenia Scafati. Una vittoria fortemente voluta dalle ragazze di coach Tescione che perso il primo set, hanno rimontato le avversarie con grinta, determinazione e mostrando anche un bel gioco soprattutto nel quarto set. Eppure l’inizio del match per l’Indomita è davvero da dimenticare. In campo coach Tescione schiera Sacco e Liguori di banda, Izzo e Losasso centrali, Scoppetta in regia, Vozzolo opposto e Verdoliva libero. Sacco mette a terra il primo pallone del match, ma Scafati sfrutta gli errori dell’Indomita e vola subito 6-1. Due ace di Vozzolo e altri due punti di Sacco sembrano poter alimentare le speranze dell’Indomita che però appare bloccata, sia nella testa sia sulle gambe. 
Troppi errori condizionano il set. Coach Tescione inserisce Cataldo per Sacco ma Scafati in assoluta scioltezza controlla fino al 25-14 finale. Nel secondo set però in campo c’è un’altra Indomita. Spinta dal tifo della Senatore la squadra di coach Tescione a inizio parziale dà i primi segnali di risveglio proprio con i punti da posto 4 di Cataldo. Poi due muri, uno di Losasso e uno di Liguori, portano l’Indomita avanti 8-5. Aumentano sia l’efficacia della ricezione sia l’incisività in attacco. Ancora protagonista Cataldo che firma il 10-7. Dopo il più 5 al time out tecnico, l’Indomita accelera e con due punti di Cataldo e un altro murone di Losasso va avanti 16-9. Liguori con due punti consecutivi fa 18-10. Scafati, però, non molla e rientra fino al meno 3, 21-18. Ace di Vozzolo poi Cataldo firma il 24-20 e infine proprio lei, protagonista del set chiude con un ace per il 25-20 finale. Nel terzo set Scafati parte forte e va subito 4-0. Le ragazze di coach Tescione però non si scompongono e iniziano la rimonta con Izzo che con un ace firma il 3-4. Poi è Scoppetta a firmare l’8-5. Ma questo è un parziale decisivo, il pallone pesa e si avverte un pizzico di tensione. 
Scafati ritrova la parità a quota 8 e questo sarà il trend del set con l’Indomita che prova ad andare avanti e Scafati che recupera. Al time out tecnico le ragazze care alla presidente Ruggiero sono avanti 12-11. Si gioca punto a punto. Poi sale in cattedra Losasso che con un primo tempo, un muro e un pallonetto delizioso porta l’Indomita avanti 21-18. Si accende la Senatore ma si riaccende Scafati che torna avanti 21-22, Liguori con un mani e fuori trova la parità, poi sul 23-23 ci pensa Vozzolo prima dell’ace di Liguori che regala il set all’Indomita, 25-23. Nel quarto set, dopo un inizio equilibrato, l’Indomita non sbaglia praticamente più nulla e regala spettacolo. Vanno a segno praticamente tutte le ragazze di coach Tescione. Un ace di Izzo vale il 12-8. Poi non c’è praticamente più storia. Losasso firma il 17-11, mentre un muro di Izzo vale il 20-12 poi in attacco firma il 23-14. Liguori conquista il 24-14 mentre un errore in attacco di Scafati chiude il set sul 25-14 e dà il là alla festa delle ragazze di coach Tescione per il primo successo stagionale. 
Top scorer dell’incontro Giada Cataldo con 13 punti: “Sono davvero contenta per il successo” – ha dichiarato al termine del match – “siamo state brave a restare unite dopo aver perso il primo set, dimostrando grande affiatamento e poi siamo state bravissime a rimontare”. Grazie anche ai punti proprio della Cataldo, che da centrale si è spostata di banda: “Sto giocando da posto 4 ed è davvero una sorpresa anche per me il mio rendimento. Sono molto soddisfatta. Dove possiamo arrivare? Sicuramente possiamo fare bene. Siamo solo all’inizio, ma ci alleniamo bene, siamo un gruppo unito e possiamo toglierci grandi soddisfazioni”. Da ricordare, infine, che la sfida tra Indomita Salerno e Xenia Scafati sarà trasmessa su Lira Tv lunedì alle 17.25, martedì alle 19.25, mercoledì alle 21.55, giovedì alle 23.55, venerdì alle 1-25 e sabato alle 15.25 e su Telereporter, lunedì alle 20 con la telecronaca di Fabio Setta e il commento tecnico di Enzo Nicolao.